Home » Recensione libri » Recensione: “Un posto migliore – Serie: Rainbow Place #3” di Jay Northcote

Recensione: “Un posto migliore – Serie: Rainbow Place #3” di Jay Northcote

Titolo: Un Posto Migliore
Titolo Originale: Better place
Serie: Rainbow Place #3
Autore: Jay Northcote
Genere: Romance MM
Traduzione: Sara Linda Benatti
Data di uscita: 9 aprile 2020

Rainbow Place (Rainbow Place #1) – La recensione del primo la trovate QUI
Un posto sicuro (Rainbow Place #2)
Un Posto Migliore (Rainbow Place #3)

Joe merita di meglio. Incontrare Dylan lo aiuta a rendersene conto.

Dopo essere stato licenziato per esubero, Joe si prende qualche mese libero per provare a diventare uno scrittore. Il suo partner, Harry, è tutt’altro che di sostegno, ma dopo dieci anni insieme lui ci è abituato, proprio come è abituato alla tendenza di Harry al controllo, e al fatto che abbia l’abitudine di bere.

Dylan è un cameriere del Rainbow Place, e quando vede Joe che lavora al suo portatile, nella caffetteria, ne resta intrigato. All’inizio, i suoi tentativi di flirtare vengono accolti con imbarazzo, ma un po’ alla volta Joe si apre… e Dylan rimane deluso nello scoprire che non è single. Man mano che la loro amicizia si sviluppa, inizia a preoccuparsi per la natura della relazione di Joe, soprattutto dopo aver visto di persona come si comporta Harry. Maltrattamenti e abuso non sono sempre una cosa fisica, e lui lo sa per esperienza personale. Le sue preoccupazioni, però, aiutano Joe a vedere la sua relazione per quello che è, e gli dà il coraggio per chiudere con Harry.

Liberi di dare seguito alla loro attrazione reciproca, Joe e Dylan si buttano a capofitto in qualcosa che diventa serio molto in fretta. Joe si crogiola nella passione e nell’intimità di cui sentiva la mancanza da così tanto tempo, ma Dylan teme che per Joe sia soltanto l’effetto della libertà ritrovata. Decide così di mettere un freno, sapendo che se vogliono farcela devono rallentare; perché questo nuovo rapporto funzioni, Joe dovrà dimostrargli che è davvero pronto a lasciarsi alle spalle il passato.

Sebbene questo libro faccia parte di una serie, può essere letto come autoconclusivo e ha un lieto fine soddisfacente.

Fenici, è con piacere che vi parlo di questo libro, Jay Northcote è uno dei miei autori preferiti di M/M.

Lo scrittore ci tiene a precisare che questo romanzo fa parte della serie Rainbow Place, ma si può leggere anche da solo.

Essendo io una persona molto curiosa, ho voluto verificare se questa affermazione fosse veritiera, e con piacere vi dico che lo è, però risulta più piacevole se si legge tutta, a partire dal primo volume.

Di questo autore ho apprezzato molto il modo di scrivere, pulito e fluido, soprattutto quando affronta problemi gravi cui i protagonisti devono far fronte, o ci racconta scene di natura sessuale, il suo linguaggio non è mai volgare. Interessante, come, abbia analizzato i problemi della comunità LGBT nei piccoli centri abitati.

I suoi personaggi sono così dolci e carini che è facile entrare in empatia con loro.

Questa serie è ambientata in Cornovaglia, più precisamente a Porthladock.

Dylan si è trasferito in questa cittadina, che dà sul mare, dopo aver chiuso una relazione disfunzionale, e aver affrontato un percorso per superare gli abusi subiti. Vive qui da sei mesi, cioè da quando il Rainbow Place ha aperto, lavorando come cameriere.

Nel tempo libero ama dipingere e una galleria del luogo gli ha comunicato l’intenzione di esporre i suoi lavori, quando ne avrà fatti a sufficienza, a tema marino.

Un giorno, durante il suo turno, il suo sguardo viene catturato da un cliente che sta lavorando al pc seduto a un tavolo. Curioso chiede ad Alex, un altro cameriere, se l’ha mai visto prima; il ragazzo sogghignando gli riferisce che quel cliente è venuto al locale un’altra volta, e con tono malizioso gli domanda se lo trova attraente.

Certo che Dylan trova attraente l’uomo, che a occhio dovrebbe avere qualche anno più di lui. Deciso a conoscerlo si avvicina al tavolo per vedere se vuole ordinare ancora qualcosa, e rimane affascinato da quegli occhi e dal sorriso dolce.

Joe sta attraversando un periodo non bello, sta con il suo compagno Harry da dieci anni, e per colpa degli esuberi ha perso il suo lavoro al college come insegnante.

Da quando Harry è diventato dirigente dei grandi magazzini di St Austell si sono dovuti traferire, e visto i prezzi alti delle case, hanno deciso di comprare a Porthladock, dove Joe era riuscito a trovare un impiego al college della città.

La loro vita scorreva in un’apparente tranquillità: partivano entrambi la mattina per recarsi al lavoro, Joe aveva legato con i suoi colleghi con cui ogni tanto usciva, ma non si era reso conto di quanto il loro rapporto di coppia si fosse esaurito.

Harry tendeva a manipolarlo e lui cercava sempre di accontentarlo per non farlo arrabbiare. Non si era reso conto della brutta strada che aveva intrapreso fino a quando Dylan non è entrato nella sua vita.

Joe aveva preso l’abitudine di scrivere tutti i giorni in caffetteria, e quando Dylan era di turno si scambiavano qualche parola.

L’attrazione tra i due esplode subito, ma entrambi cercano di andarci piano. Poco alla volta iniziano a conoscersi e la loro attrazione cresce insieme alla loro amicizia, quando possono passeggiano insieme e una sera non riescono a resistere alla forza che li attira uno verso l’altro. Anche il sesso è bellissimo, però l’ombra ingombrante di Harry è sempre tra loro.

Dylan è preoccupato perché tanti atteggiamenti di Harry gli ricordano quelli del suo ex, e gli fa paura la velocità con cui si è sentito legato a Joe, non vuole perdere l’equilibrio che con tanta fatica ha raggiunto.

Joe ha provato a parlare con il compagno dei problemi che stanno attraversando, ma questi si rifiuta sia di vederli che di parlarne, continuando a bere sempre di più.

La rottura tra i due è inevitabile, e Joe si avvicina sempre più a Dylan, il quale vede diventare sempre più grandi le sue paure.

Vorrei raccontarvi tutto il libro parola per parola, emozione per emozione, ma poi vi porterei via il piacere della scoperta. Se non avete letto i primi due romanzi della serie, vi invito a leggerli e spero che possiate innamorarvi dei protagonisti come ho fatto io.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura.

Io aspetto con impazienza il prossimo libro della serie.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Titolo: Un Posto Migliore Titolo Originale: Better place Serie: Rainbow Place #3 Autore: Jay Northcote Genere: Romance MM Traduzione: Sara Linda Benatti Data di uscita: 9 aprile 2020 Rainbow Place (Rainbow Place #1) - La recensione del primo la trovate QUI Un posto sicuro (Rainbow Place #2) Un Posto Migliore (Rainbow Place #3) Joe merita di meglio. Incontrare Dylan lo aiuta a rendersene conto. Dopo essere stato licenziato per esubero, Joe si prende qualche mese libero per provare a diventare uno scrittore. Il suo partner, Harry, è tutt’altro che di sostegno, ma dopo dieci anni insieme lui ci è abituato, proprio come è abituato alla…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento