Home » Recensione libri » Recensione : Un Natale selvaggio di Stephani Hecht -The Lost Shifters, Vol. 2

Recensione : Un Natale selvaggio di Stephani Hecht -The Lost Shifters, Vol. 2

Titolo: “Un Natale Selvaggio”

Autore: Stephani Heeht

Serie: The Lost Shifters vol.2

Edizione Quixote

Genere: Paranormal MM

Data di pubblicazione:3 Dicembre 2020

 

Il mutaforma Giaguaro, Brent, è impegnato nella missione più importante della sua vita: trovare i suoi fratelli scomparsi. Separato da loro anni prima, quando la dimora di famiglia è stata attaccata dai Corvi, Brent non li ha mai dimenticati e farà qualsiasi cosa per riportarli a casa. Finché non scopre che un uomo, un mutaforma Poiana di nome Daniel, possiede la chiave della loro posizione.

Daniel fugge dai Corvi da quando questi hanno quasi sterminato tutti quelli della sua razza. Si nasconde vivendo da umano e l’ultima cosa che vuole è essere risucchiato di nuovo nel mondo mutaforma.

Una notte si risveglia scoprendo un Giaguaro in camera sua, che esige il suo aiuto. Anche se vorrebbe rifiutare, lo sguardo di disperazione negli occhi di Brent gli dice che deve dargli una mano.

Anche un bambino sa che gatti e pennuti non devono mescolarsi tra loro. Eppure, ciò non ferma la crescente attrazione che provano l’uno per l’altro. Anche quando lottano contro nemici vecchi e nuovi, il loro amore aumenta.

Saranno in grado di superare una vita intera d’odio e pregiudizio per stare insieme? O dovranno pagare il prezzo più alto per quei sentimenti?

 

 

 

 

Fenici, era da un po’ che non leggevo un fantasy, mi erano mancati, questo libro è stato un buon incentivo per riavvicinarmi al genere.

A mio avviso i mutaforma hanno un fascino particolare: metà uomini e metà animali – e che animali! Nello specifico, in questo libro, troviamo felini, che io amo, e due tipologie di uccelli. I corvi sono i cattivi (chissà perché sono sempre bistrattati), ma troviamo anche le poiane, animale che non avevo mai trovato prima.

Come nelle migliori storie siamo nel mezzo di una guerra tra corvi e felini. I primi hanno obbligato le poiane ad aiutarli (minacciandole di sterminarle) a fare una strage dei mutaforma felini.

La trama è abbastanza prevedibile ciononostante è scritta in modo avvincente, e l’autore riesce a mantenere viva l’attenzione del lettore con scene d’azione e ironia.

I personaggi sono ben costruiti, ognuno di loro ha una personalità definita e si incastrano benissimo nella storia, il mio preferito è Brent, mutatore felino che va a caccia per ritrovare i fratelli rapiti.

È ironico, viene preso spesso sottogamba poiché il suo atteggiamento da sbruffone fa pensare che sia superficiale, niente di più falso.

Leggere di quei bei fisici scolpiti, atletici e veloci, fa sognare a occhi aperti.

Daniel, la nostra poiana, è in fuga da vent’anni, dalla grande strage dei felini, braccato dai corvi e ricercato dai superstiti per sapere dove sono stati portati i bambini scomparsi.

Finalmente Brent riesce a trovarlo, ora non gli resta che catturare la poiana per liberare i suoi cari.

Non sarà un’impresa facile, i due uomini sono forti e veloci, però, durante il combattimento, si accorgono di sentirsi attratti l’uno dall’altro.

La passione si riesce a percepire tra le righe, la sensualità è palpabile, ma non è mai volgare però bisogna amare il genere M/M.

Il mio consiglio è di leggerlo e immergervi nella loro passione.

Buona Lettura.

 

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento