Home » Recensione libri » Recensione: “Un Bodyguard per sempre” di Marika S. M.

Recensione: “Un Bodyguard per sempre” di Marika S. M.

Titolo: Un Bodyguard per sempre

Autrice: Marika S. M.

Serie: Bodyguard spin – off

Genere: Romance

Self Publishing

Pagine: 278

Data di pubblicazione: 9 dicembre 2020

 

1 – “Brivido Sotto Pelle”
2 – “Passione Sotto Pelle”
3 – “Desiderio Sotto Pelle”
4 – “Fuoco Sotto Pelle”
5 – “Un Bodyguard Per Sempre” (romanzo su Ice e Liz)
6 – “Attrazione Sotto Pelle”
7 – “Bodyguard: Licenza di Matrimonio” (romanzo su Vlad e Nica)

 

Sono passati due anni da quando la vita di Nicola Conte, chiamato da tutti Ice, è stata stravolta. Il bodyguard scontroso e dallo sguardo gelido, l’uomo cinico che non crede nell’amore né tantomeno al “per sempre”, ora ha la sua dolce Liz. Ma grandi cambiamenti sono all’orizzonte e forse non è tutto oro ciò che luccica. Perché avere qualcuno significa anche temere di perderlo e affrontare le proprie paure può essere una sfida più grande della morte.

Elizabeth non è più la ragazzina ingenua e timida di un tempo. Ora è una donna sicura di sé, per di più innamorata e felice. Ogni suo desiderio si è avverato, anche quelli che credeva impossibili e non potrebbe chiedere altro alla vita. Almeno finché qualcosa non arriva a turbare la sua serenità. Una minaccia, misteriosa e sfuggente, come altre che ha affrontato in passato eppure diversa. Il suo mondo trema dalle fondamenta, le sue certezze barcollano e persino il suo futuro è a repentaglio. La sua unica speranza? Aggrapparsi ad Ice. Ma se il pericolo riguardasse proprio lui? Potrà questa volta essere Liz a salvare l’uomo che ama?

 

È tornata la squadra di bodyguard più in gamba d’ Italia!

Un bodyguard per sempre è un regalo che Marika S.M. ha voluto fare alle lettrici appassionate di questa conturbante serie, donandoci l’agognato lieto fine e il “vissero felici e contenti”.

Ice (nome in codice di Nicola Conte) e Liz sono felicemente sposati e in attesa della loro prima figlia. La coppia numero uno della serie rimane la mia preferita ed è proprio su di loro che è incentrato il libro, senza tralasciare il resto del team di bodyguard e consorti.

Ritroviamo il gelido Ice affascinante come sempre e con una carica di testosterone all’ennesima potenza. L’uomo imperturbabile e tutto d’un pezzo adesso è completamente soggiogato dalla bellissima moglie Liz, in dolce attesa, che si sente protetta da quest’uomo meraviglioso. Potrebbe essere, però, che alla dolce Liz serva qualcos’altro dal suo prestante marito e che non sia soltanto protezione. Si sa che i desideri di una donna incinta comprendono tante voglie, compreso il sesso.

Sono troppe le paturnie mentali di Ice nei confronti di questa nuova responsabilità: la sicurezza di Liz, la gravidanza, il fatto di diventare padre… e per questo diventa insopportabile per certi versi e iperprotettivo, spostandola da un posto a un altro per farla stare al sicuro.

Lui forse non è pronto, o forse sì, e questo percorso di crescita e di responsabilità si sente per tutto il libro e mi è piaciuto molto il modo in cui la scrittrice ha elaborato la trama intorno a questo argomento.

Ice non è un uomo estroverso, anche se è cambiato molto da quando ha trovato l’amore ed è felice con la sua Liz, nonostante non abbia ancora pronunciato le Paroline magiche! Ho aspettato una serie intera per questo evento memorabile!

I dubbi e le insicurezze di Liz, in questo modo, affiorano ancora di più; ma non c’è tempo per chiarirsi, perché nuove minacce incombono dal passato di Ice.

Nove mesi di attesa con un pubblico composto da tutta la squadra di Ice possono bastare a riempire la vita di una donna incinta, ma il personaggio più strabiliante è stato Arrow, il cane da guardia che Ice ha procurato alla bella mogliettina per proteggerla.

Penso che questo protagonista sia stato il migliore della squadra e una chicca di grande valore nella storia.

I personaggi secondari sono quasi tutti di vecchia data e conosciuti benissimo in quanto fanno parte della grande famiglia di bodyguard. Sono descritti in maniera magistrale perché, pur essendo dei giganti temibili, sono delineati in maniera molto buffa, per esempio quando fanno a gara per dare un nome alla bambina o quando girano intorno alla coppia senza lasciarle privacy.

L’ambientazione è quasi sempre al capezzale della gestante che per un motivo o per l’altro è perennemente accerchiata da questo team super coccoloso!

La scrittura è fluida e coinvolgente, ricca di suspense ed erotismo.

Il finale è al cardiopalma, dimostrando ancora una volta la bravura dell’autrice nell’unire vari ingredienti in un mix di successo.

Ho apprezzato questa serie e aspetto con trepidazione la continuazione della storia su Web.

Consigliatissimo!

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Daniela Pullini

Lascia un Commento