Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: “Toy boy” di Emanuela Torri

Recensione: “Toy boy” di Emanuela Torri

 

Trama

Cosa succede quando il capo di una delle più importanti reti televisive italiane ti propina il suo figlioccio come nuovo assistente? È quello che succede a Gaia Altieri, assistente di studio presso la TVT e trentaduenne di successo, che vede la sua vita stravolta da Lorenzo, un ventitreenne determinato a farla sua.
Tra finti fidanzati, cugine intraprendenti, appuntamenti al buio e gag esilaranti, i due riusciranno a mantenere il loro rapporto esclusivamente a livello lavorativo?
E Gaia, tenace donna in carriera, riuscirà a fronteggiare l’intraprendenza di un ragazzo poco più che maggiorenne? Nulla da temere per la splendida donna, se non fosse che il ragazzo ha tutte le carte in regola per farla capitolare!

 

Recensione

Può la vita di una ragazza trentaduenne essere stravolta in un sol giorno da un ragazzo ventitreenne? Io di anni ne ho trentaquattro e vi assicuro che la risposta è SI’.
Gaia è sposata col suo lavoro e quando perde il suo assistente alla vigilia di un’importante produzione televisiva gli viene affidato Lorenzo, ventitreenne e figo da far paura: moro, con gli occhi neri come la pece, da perdercisi dentro, e un fisico perfetto, praticamente da avere la bavetta alla bocca tutto il tempo mentre leggi il libro.
Tutte le donne gli corrono dietro, ma lui non rimane indifferente alla bellezza di Gaia e fra giochi di provocazione e appuntamenti folli cerca in tutti i modi di conquistarla. Purtroppo la faccenda si rivela più difficile del previsto, perché la ragazza ha avuto un passato tormentato e la differenza di età è un muro che non riesce proprio a buttare giù.
La vita, però, è imprevedibile e, tra finti fidanzati, gag esilaranti, amici pazzoidi, Gaia si ritroverà ben presto troppo legata a Lorenzo per poterlo lasciare andare… E allora, penserete, E’ FATTA!! Macché! Sarebbe troppo bello. Ed ecco, infatti, che la differenza di età e importanti segreti tenuti nascosti li vedranno ancora separati, quasi sconosciuti.
Alla fine, Gaia riuscirà a superare i pregiudizi della gente e a far trionfare l’amore? Non vi svelo il finale perché questo è un libro assolutamente da leggere e che divorerete in un solo giorno.
Ho sorriso alle gag create da Gaia per far finta che Lorenzo, bello da far paura, non le facesse alcun effetto e ho pianto perché a volte le persone sono veramente bastarde e complicano le cose, quando invece l’amore è la cosa più semplice del mondo.

Fiamme-Sensualità-Lieve NUOVA

Recensione a cura di MeryJo

Editing a cura di Fiordiluna

StaffRFS

StaffRFS

Lascia un Commento