Home » Recensione libri » Recensione: “Tornerò da te” di Mary Rotnan

Recensione: “Tornerò da te” di Mary Rotnan

 

Titolo: Tornerò da te

Autrice: Mary Rotman

Genere: Romance

Self Publishing

Pagine: 249

 

Emily McCoy ha sposato il suo coraggioso capitano della Marina americana Jarred McCoy di stanza nella base militare di Virginia Beach, non sapendo che è un militare dei reparti speciali, i Navy Seals.
Durante l’ennesima e pericolosa missione Jad viene dichiarato morto.
È in questo tragico momento, che Emily scopre la vera natura delle missioni a cui partecipava suo marito e che a causa di una di queste, sulla sua testa pende la condanna a morte di un noto narcotrafficante che vuole vendicare la morte del fratello ucciso proprio da Jad.
Chi sarà il misterioso angelo che l’aiuterà a salvarsi?

 

Buongiorno, Fenici! Leggere Tornerò da te è stata una vera sorpresa, perché l’autrice va ben oltre il raccontare una semplice storia d’amore: tocca temi impegnativi, come il bullismo e la snervante attesa vissuta ogni giorno dalle famiglie dei militari, speranzose di veder tornare sano e salvo il proprio compagno, figlio, o fratello.

Emily Cooper è una dolce insegnante che, sin dal primo incontro, conquista il cuore dell’affascinate capitano della Marina Militare Americana: Jarred McCoy. Questi, grazie alla sua caparbietà e a un lungo corteggiamento, riesce ad abbattere le difese della giovane, aiutandola a sconfiggere le insicurezze derivanti dal passato e ad andare oltre i pregiudizi che si è autoimposta.

Nonostante la sua “avversione” nei confronti dei militari, Emily decide di dare una chance all’uomo, finendo per innamorarsene perdutamente e infine sposarlo, dopo appena un mese dal loro incontro. Per amore, Emily cerca di accettare l’ansia e l’angoscia che derivano dal mistero che aleggia attorno al lavoro del marito, che si dichiara un semplice addestratore, pur consapevole che certi particolari non collimano con tale dichiarazione. Sfortunatamente, la verità le viene prepotentemente rivelata quando, a seguito dell’ennesima missione segreta, Jarred non fa più ritorno.

Il personaggio di Emily conquista per la sua dolcezza e per il dolore che, purtroppo, si vede costretta ad affrontare, ma anche per il coraggio che nonostante tutto dimostra di possedere.

Jad è sicuro di sé, intraprendente, deciso… forse tutto ciò che un Navy Seals dovrebbe essere, ma certamente anche tanto egoista. Persegue con talmente tanta tenacia i suoi obiettivi, da non considerare minimamente le conseguenze delle proprie decisioni su chi gli sta attorno: la paura di perdere una persona non autorizza a mentire, perché se la rispetti le permetti di scegliere, sempre. Senza contare che proteggere qualcuno non autorizza a scaraventarlo all’inferno, in quanto il fine non giustifica i mezzi, mai.

Complimenti a Mary Rotnan! L’autrice descrive con sensibilità e realismo la fatica delle compagne dei militari nell’accettare di non sapere mai con esattezza dove la persona che amano possa essere, cosa stia facendo e se farà ritorno a casa; affronta con molta delicatezza un tema spinoso come quello del bullismo, capace di lasciare in chi lo subisce delle cicatrici profonde, che restano per tutta la vita, al pari della più cruenta delle battaglie.

La scrittura è scorrevole, presente e passato si alternano, narrandoci la storia dei due protagonisti dal loro primo incontro fino al doloroso presente. La lettura è piacevole, nonostante la presenza di un bel po’ di errori di editing, che suggerisco di correggere quanto prima.

Nel complesso, una buona lettura che consiglio.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Daniela Pullini

Lascia un Commento