Home » Recensione libri » Recensione: “Ti (odio) amo, bastardo!” di Olivia Bennet

Recensione: “Ti (odio) amo, bastardo!” di Olivia Bennet

Titolo: Ti (odio) amo, bastardo!

Autrice: Olivia Bennet

Genere: Romance

Editore: Self Publishing

Pagine: 207

Data di uscita: 25/11/2020

Sono Lucas King, anche se odio il mio cognome.
Io e i miei fratelli abbiamo aspettato quattordici, lunghissimi anni per vendicarci di coloro che ci hanno buttati per strada, come fossimo stati spazzatura.
Avrebbero voluto vederci strisciare come animali ai loro piedi, avrebbero voluto sottrarci ogni briciolo di orgoglio, ma adesso le sorti si sono invertite. Sono loro a non avere più niente: ci siamo presi tutto, dopo aver programmato la nostra vendetta in ogni minimo dettaglio. Eppure, qualcosa è sfuggito al mio controllo, qualcosa che non avevo considerato.
Lei, Bella King, la mia stramaledetta cugina.
È bella, e sexy da morire. Ed è incinta di mio figlio.
O almeno così sostiene…
Ma se crede che rinuncerò alla mia vendetta si sbaglia di grosso. Suo nonno e suo padre pagheranno per quello che ci hanno fatto. Perché sono un bastardo senza cuore e non m’importa se lei mi odierà…

Fenici, questo romanzo è stato una piacevole rivelazione.

Nel leggere la trama pensavo di trovarmi di fronte alla solita storia: un miliardario che si innamora della poveretta di turno, invece, l’intreccio è stato costruito bene e non mancano, affatto, i colpi di scena.

La scrittura è fluida e riesce a mantenere la concentrazione del lettore.

La storia è ambientata a New York e i protagonisti sono i membri di una famiglia ricca e influente.

Tutto inizia con il capo stipite della famiglia King, Thomas Senior, e del rapporto che aveva con i due figli: il maggiore Thomas Junior e Daniel, il secondogenito.

King Senior, voleva controllare la vita dei figli e decidere che lavoro dovessero fare e chi sposare; Junior si piegò al volere paterno, pur di mantenere il suo status, sposando una donna scelta dal genitore mentre Daniel, invece, si innamorò di Laura, una ragazza di umili origini che faceva la cameriera.

Thomas Senior diseredò il figlio e lo cacciò dalla società, così Daniel, per mantenere la sua nuova famiglia, si trasferì nella dependance e iniziò a lavorare come giardiniere. Quando morì in un incidente, sua moglie e i suoi tre figli vennero buttati per strada dal nonno e lo zio.

Dopo quattordici anni i tre fratelli Lucas, Mason e Benjamin sono pronti a mettere in atto la loro vendetta contro la famiglia paterna.

In mezzo a questa situazione caotica si troverà Isabella, figlia di Thomas Junior, che passa una notte d’amore con Lucas senza sapere chi sia né il piano vendicativo che riguarda lei e la sua famiglia.

Lucas ha un carattere molto forte e determinato, però è onesto fino al midollo, così quando scopre l’identità della ragazza con cui ha passato una notte incredibile si sente spiazzato e il suo primo pensiero è: <<perché lei? Cosa vorrà da me? Sapeva chi fossi?>>.

Un carattere introverso e rigido come il suo lo porta a molti pensieri, ma la vendetta per lui è prioritaria, e ferire Isabella diventa inevitabile.

Isabella è dolcissima, a differenza di suo padre, sua madre e la sorella minore, ma l’atteggiamento di Lucas la sconvolge, però quando scopre la verità dietro la storia della vendetta non riesce a non essere solidale con i cugini.

Questo romanzo mi è piaciuto perché i personaggi hanno un carattere ben definito e tutti, anche quelli secondari si incastrano alla perfezione come in un puzzle, ogni sfumatura è valorizzata e integrata molto bene.

Prima di arrivare a un lieto fine ne succederanno di tutti i colori, e ne sono stata piacevolmente sorpresa.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Titolo: Ti (odio) amo, bastardo! Autrice: Olivia Bennet Genere: Romance Editore: Self Publishing Pagine: 207 Data di uscita: 25/11/2020 Sono Lucas King, anche se odio il mio cognome. Io e i miei fratelli abbiamo aspettato quattordici, lunghissimi anni per vendicarci di coloro che ci hanno buttati per strada, come fossimo stati spazzatura. Avrebbero voluto vederci strisciare come animali ai loro piedi, avrebbero voluto sottrarci ogni briciolo di orgoglio, ma adesso le sorti si sono invertite. Sono loro a non avere più niente: ci siamo presi tutto, dopo aver programmato la nostra vendetta in ogni minimo dettaglio. Eppure, qualcosa è sfuggito&hellip;

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Daniela Pullini

Daniela Pullini

Lascia un Commento