Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Walking Dead – 11×1

Recensione: The Walking Dead – 11×1

The Walking Dead giunge a noi con una Super Première … Ce ne parla Wicked Wolf… eccovi l’official teaser trailer. Buona Lettura!

The Walking Dead

Progetto Grafico a cura di Francesca Poggi

 

Sono cambiate molte cose, Fenici.

Le persone, le comunità, i nemici, ma soprattutto vedo una variazione nella narrazione: questa premiere di The Walking Dead è molto diversa dagli episodi extra post pandemia, così lenti, impegnati a creare delle backstory che non interessavano a nessuno. Negan escluso.

The Walking Dead - Episodio 01

Questa prima puntata si apre con una squadra che si cala in quella che sembra essere una base militare, alla ricerca di provviste; il posto è pieno di morti che giacciono sopiti a terra, basta un sospiro per svegliare la mandria. L’operazione sembra andare bene fino a quando una goccia di sangue non li scatena, costringendo i sopravvissuti alla fuga.

Tornati a ciò che resta di Alexandria, è il momento di fare il punto della situazione. L’insediamento è stato danneggiato gravemente, non ci sono più colture o animali, mentre le bocche da sfamare sono aumentate: Maggie propone di andare a riconquistare il vecchio accampamento, sottratto al suo gruppo da aggressori armati, i nuovi nemici di questa stagione.

Sembra a tutti gli effetti una missione suicida, per quanto necessaria, e Aaron, Carol e Rosita se ne tirano fuori.

Nel frattempo Ezekiel, Yumiko, Eugene e Princess sono prigionieri del Commonwealth, che li sottopone a estenuanti interrogatori. Riescono a fuggire (forse troppo facilmente), ma Yumiko si ferma quando vede un biglietto di sua sorella.

Il gruppo di Maggie è costretto a passare nei tunnel della metropolitana, si sono portati dietro Negan perché… beh, lui conosce Washington! Quale motivo migliore per stare un po’ insieme tra nemici mortali? Prendere una mappa faceva brutto?

Comunque la tensione è alle stelle, Maggie sinceramente come leader fa abbastanza schifo e prende decisioni assurde, mentre Negan è saggio e pragmatico, nonostante tutti gli diano costantemente dello stronzo; proprio alla sua stronzaggine è dedicato il cliffhanger finale, quando qualcuno rischia di morire e non sappiamo se il nostro cazzone deciderà di dare una mano. Non farlo significherebbe sacrificare anni di evoluzione caratteriale, quindi staremo a vedere.

The Walking Dead - episodio 01

La vera bellezza di questo episodio è il silenzio, che nei minuti iniziali ci riporta a quella confortevole sensazione di cauta paura che non riuscivamo a provare già da un po’: tutta la sequenza della base militare è come un ritorno a casa per i fan di vecchia data.Insisto, come nelle recensioni precedenti, nel dire che la coesistenza di Negan e Maggie è di una stupidità allucinante, che a mio modesto parere sta rovinando la serie.

Lei non è mai stata questa gran bomba di simpatia, ma vederla tutto il tempo col cipiglio che fissa l’assassino di suo marito con cinque chili di odio nelle sopracciglia, francamente ha stancato; che lui dovesse morire molto tempo fa è indubbio, ma visto che ce l’abbiamo, tanto vale usarlo bene.

È noioso vederlo mentre, da stratega qual è, fornisce al gruppo suggerimenti tattici più che sensati, mentre quei quattro buzzurri stanno lì a dirgli “zitto scemo”. Figuriamoci quando lui ha ragione e si trovano tutti in punto di morte!

Purtroppo, parte di questa serie si basa proprio sulle scelte stupide dei protagonisti, e seguire Maggie è una delle peggiori mai viste.

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento