Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Vow – 1×03

Recensione: The Vow – 1×03

Continua il viaggio nell’oscuro mondo delle sette con la docu-serie The Vow e con Dory. Leggiamo insieme cosa ne pensa. Qui gli episodi precedenti. Buona lettura!

The Vow

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Eccoci alle prese con il terzo e quanto mai drammatico, episodio della serie The Vow: in questa puntata riusciamo davvero ad addentrarci in quelle che sono le dinamiche malate di questa organizzazione.

Scopriamo, infatti, la storia di Sarah che, qualche anno dopo essere stata coinvolta nell’ESP, viene invitata dalla sua migliore amica nonché superiore nella catena di potere della “setta”, Lauren, a entrare a far parte del DOS. Questo gruppo posto all’interno dell’organizzazione risulta formato solo da donne, divise tra padrone e schiave. Quest’ultime devono dare delle garanzie attraverso il loro voto di obbedienza, fornendo segreti del passato, foto nude che le leghino sempre più e non permettano di liberarsi dal vincolo.

The Vow – 1x03

Tra le altre cose, viene raccontata la cerimonia del marchio a fuoco: Sarah, poco dopo, si accorgerà che, attraverso la cauterizzazione, le sono stata impresse sul basso ventre le iniziali di Keith Raniere e di Allison Mack, capi indiscussi e menti malate del DOS.

L’obiettivo di questa organizzazione è quello di creare schiave disposte a offrirsi sessualmente al precettore Keith.

Tutto, infatti, è stato accettato, predisposto e organizzato proprio da lui e da Allison (l’attrice bionda dai capelli sbarazzini di Smallville, ve la ricordate?).

The Vow – 1x03

Sarah che, in quegli anni, si è sposata con Nippy, un altro adepto, ne parla con lui che, ovviamente, si arrabbia e rimane scioccato, chiamando Lauren per tirarsi fuori. Questo, però, farà nascere una serie di minacce molto poco velate, lanciate dalla donna nei confronti dell’adepta ribelle, colpevole di aver tradito il voto e ora diventata un individuo da distruggere.

La forza di Sarah è sconvolgente: da uno dei più bravi e ubbidienti membri della setta, impegnata per anni a far proseliti come la migliore people-seller del programma, diventa l’eroina pronta a salvare coloro che lei stessa ha reso parte di una realtà malata e sbagliata.

La scena finale con l’amico, anche lui pentito, Mark Vincente è oltremodo drammatica: entrambi si sentono dannatamente in colpa per aver coinvolto così tante persone nell’ESP e nelle sue derive criminali ma è proprio Sarah a dire, raccogliendo tutte le sue forze

Come li abbiamo buttati dentro, ora li salviamo!

Quello che più mi ha colpito di questo episodio sono state le inquadrature fisse su di una delle protagoniste: il volto triste, emaciato, le lacrime e l’evidente dolore.

Non deve essere stato facile per tutti loro svegliarsi a un certo punto dal letargo mentale in cui la setta li aveva spinti e iniziare a porsi delle domande: è davvero giusto ciò che sto facendo? È normale?

Nulla c’era di consueto in queste pratiche ma quello che si evince dai loro racconti è l’ineluttabilità di accettare certe cose: quando sei dentro, hai creato legami profondi con tutti, hai accresciuto, nel tempo, il tuo potere e la tua responsabilità fidandoti anche delle persone che ti circondano, davvero, non è così facile capire, comprendere la portata degli eventi che ti stanno accadendo attorno.

The Vow – 1x03

Questa serie TV è sicuramente molto istruttiva e mi sta davvero appassionando: mi ha permesso di capire che, molto spesso, ci ritroviamo invischiati in alcune situazioni senza via di scampo ma, poi, il nostro merito è proprio quello di rialzare la testa e portare in salvo noi stessi e tutti coloro a cui vogliamo bene.

Sicuramente sono insegnamenti importanti e preziosi: aspetto i prossimi episodi per vedere l’epilogo di questa brutta storia, sperando che chi doveva pagare per i suoi misfatti, lo abbia veramente fatto.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Serena Oro

Serena Oro
Lilian Gold

Lascia un Commento