Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Vow – 1×01-02

Recensione: The Vow – 1×01-02

Dory ci presenta The Vow, docu-serie che ci introduce nell’oscuro mondo delle sette. Eccovi il trailer. Buona lettura!

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

La nuova docu-serie tv The Vow analizza e riporta numerose testimonianze degli adepti dell’organizzazione etica NXIVM che, attraverso programmi di crescita personale come l’ESP e molti altri ancora, tentava di fare proseliti per quella che veniva considerata dal suo fondatore, Keith Raniere, una finalità di miglioramento dell’umanità in generale.

In realtà, come si percepisce bene dalle due prime puntate della serie, l’organizzazione nascondeva molto altro: all’interno di essa, infatti, venne a formarsi un gruppo composto da donne che, per quello che ho potuto capire fino a ora, venivano legate a Raniere da un voto che comportava coercizioni di vario tipo e abusi di ogni genere.

La realtà di quella che può essere definita una vera e propria setta ideologica deve ancora venire del tutto a galla nei primi due episodi: scopriamo, infatti, per ora la facciata del gruppo, la cerimonia delle fasce con cui si passava di grado all’interno dell’organizzazione, la pratica dell’abbattimento delle credenze limitanti che permettevano ai soci di migliorare la propria qualità di vita e molto altro.

All’inizio tutto viene descritto dagli ex-partecipanti come qualcosa di nuovo e davvero entusiasmante: incontriamo Mark Vincente, regista famoso, Nancy Salzman, co-fondatrice del gruppo, Bonnie, Sarah e molti altri ancora ma, a poco a poco, tramite le loro storie, capiamo che NXIVM pretendeva denaro, investimenti e molte ore di lavoro nei vari gruppi senza dare in cambio nulla.

Mi ha colpito soprattutto il racconto da parte di Bonnie della sua giornata tipo che iniziava alle cinque di mattina e finiva alle tre di notte per poi ricominciare da capo: ciò le aveva causato anche un calo ipoglicemico grave e, alla fine, rendendosi conto dei soprusi e del fatto che si stava sempre più indebitando, aveva lasciato l’organizzazione causando notevoli problemi ai capi della stessa.

Proprio Bonnie sarà la miccia che farà capire anche a molti altri che qualcosa di strano si nasconde sotto l’intento benefico del gruppo.

The Vow episodi 1-2

I primi due episodi mi hanno lasciata spiazzata: le donne che avevano fatto il voto, giurando di non dire niente in cambio del silenzio su un segreto inconfessabile con cui avrebbero potuto essere ricattate, venivano marchiate a fuoco, ma su questi aspetti scopriremo di più dalle prossime puntate.

Il racconto degli ex-partecipanti alla setta è emozionante e molto vivido: a tratti mi sono davvero commossa venendo a scoprire quanto queste persone avessero rinunciato a tutta la loro esistenza per una causa che era nefasta, alla fin fine.

Io amo particolarmente le docu-serie e posso dire che The Vow non mi ha deluso per il momento, anzi, aspetto con trepidazione l’uscita dei prossimi episodi perché sono curiosa di vedere come andrà avanti la faccenda.

So benissimo che tutto è terminato con un maxi processo per traffico di esseri umani e abusi di vario tipo, però sto cercando di non informarmi oltre per vivere a pieno la visione.

The Vow episodi 1-2

Un particolare accenno va fatto al personaggio di Keith Raniere, il fondatore di NXIVM, un vero genio dalle capacità deduttive e manipolatorie enormi che mi ha colpito moltissimo per come riusciva a provocare nelle varie “vittime” un senso di innamoramento e pieno rispetto.

Vedremo come procederà la serie, vi consiglio di recuperare le prime due puntate perché mi hanno davvero appassionato!

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento