Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Rookie – 3×12

Recensione: The Rookie – 3×12

The Rookie fa tappa con “Brave Heart”, dodicesimo episodio che è proprio piaciuto alla nostra Wicked Wolf. Qualora lo vogliate, potete trovare qui un riepilogo dei fatti precedenti.

The Rookie

Progetto grafico di Francesca Poggi

Non è episodio per i deboli di cuore, Fenici, e non lo dico solo per restare in tema col titolo.

La scorsa settimana avevamo lasciato John e Abigail guardare Henry mentre collassava a terra, sgomenti; la storia riprende esattamente da lì, con loro che in preda al panico lo portano in ospedale.

The Rookie - episodio 12

Ben presto Nolan viene raggiunto da Nyla e il Sergente, accorsi a dare il loro supporto morale a un uomo che, chiaramente, ha avuto un impatto positivo sulle loro vite, grazie alla sua onestà, dedizione e al suo buon cuore.

La situazione di Henry è complessa: gli interventi salvavita che ha dovuto subire da neonato, hanno perduto negli anni la loro efficacia, deve essere operato quanto prima o il suo cuore cederà. Per il ragazzo e la famiglia, la scelta è molto difficile: un’operazione a cuore aperto, risolutiva ma rischiosa, o una procedura meno invasiva, ma che non potrà durare nel tempo.

Sarah (la guest star Emily Deschanel) e John si trovano a rivivere il calvario sofferto alla nascita del figlio in modi diversi, lei con pessimismo e l’ex marito con la positività che lo ha sempre contraddistinto.

Sarah: Forse questo finirà per essere il peggior giorno della nostra vita.
Nolan: Non riesco a pensare in questo modo.
Sarah: E io non riesco a pensare come te.

Nel frattempo, Angela e Westley sono in ospedale per un controllo prenatale, quando la detective viene avvisata che nell’edificio c’è “La Fiera”, la narcotrafficante con la quale ha instaurato un pericoloso rapporto. Con l’aiuto di Nyla scopre che la donna è lì per parlare con il capo di un cartello, al quale restano poche ore di vita; mentre intercettano la conversazione Wesley viene minacciato, quindi Angela prova un’ultima volta a convincere Sandra de la Cruz a lasciare Los Angeles, ma subiscono un agguato nel quale perde la vita il giovane figlio della trafficante.

The Rookie - episodio 12

La reazione di Wesley alla minaccia dei tirapiedi della trafficante è pure gold.

Wesley: Ascoltami. Ho rappresentato centinaia di ragazzi come te. Pensate tutti di essere pura malvagità. Sei disposto a fare qualunque cosa ti chieda il tuo padrone, ma non sai niente di Angela o di me. Se le fai del male, chiederò tutti i favori che mi sono dovuti, e ce ne sono molti. Animali rabbiosi che ti bruceranno fino alle molecole mentre implori pietà. Mi senti?

Ha ragione Angela: è molto eccitante!

Quanto a “La Fiera”, non posso che quotare loro.

Harper: Suo figlio era la sua umanità, con lui andato…
Gray: La guerra sta arrivando.

Quanto a Henry, John ha scelto di rispettare la sua volontà, facendolo sottoporre all’intervento più rischioso ma risolutivo. Nonostante la sua innata attitudine a pensare positivo, questa volta il papà Nolan ha davvero avuto paura e Nathan Fillion, come sempre, ha portato sui nostri schermi un’interpretazione favolosa.

La perfezione, insomma.

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

Marina Amato

Lascia un Commento