Home / Recensione libri / Recensione: “The Only Man (From Connemara With Love Vol. 4)” di A. S. Kelly

Recensione: “The Only Man (From Connemara With Love Vol. 4)” di A. S. Kelly

Sono stato un uomo diverso una volta.
Sono stato un uomo che aveva una sola donna negli occhi e che voleva quella sola donna tra le braccia.
Sono stato il suo uomo.
Ma le cose cambiano, la vita ti cambia. E le scelte, gli errori, i rancori.
E le promesse infrante.
Ci siamo fatti del male. Ci siamo amati e poi odiati e poi mancati e poi allontanati e poi…
E poi un giorno ci siamo ritrovati.
Nel momento sbagliato, nel posto sbagliato.
Nel nostro tempo sbagliato.
Perché siamo sbagliati noi due, siamo distanti e siamo incompatibili.
Siamo i protagonisti di una storia che non ci appartiene.
Eppure io continuo ad amarla, anche se lei mi odia.
E lei continua a odiarsi, perché non può fare a meno di amarmi.
E noi continuiamo a cercarci, anche se siamo destinati a perderci.

Voglio essere un uomo diverso, ancora una volta.
Voglio essere quel tipo d’uomo pronto a tutto per la donna che ama.
Anche pronto a dirle addio.
Perché io voglio solo che lei sia felice, più di quanto voglio che sia mia per sempre.

Perché, Darcy?”

Mi blocco prima di guadagnare la salvezza, perché la mia salvezza non vale quanto la sua disfatta.

Mi volto lentamente e lo guardo negli occhi. Non sono cambiati, sono sempre quelli di un ragazzo spaventato a morte a cui la vita non ha dato nulla in cui credere e che non ha avuto il coraggio di provare a credere in noi.

(Tratto dal libro)

La storia che ha come protagonisti Brian e Darcy ci racconta di un amore sofferto, straziante. Un lunghissimo addio fra due ragazzi con una precedente relazione, che non sono mai riusciti a chiudere definitivamente. Sotto le braci di un odio rancoroso per gesti sbagliati ed errori, Brian e Darcy sanno di amarsi ancora, ma sanno anche che le loro vite li portano su strade diverse. Molto spazio è occupato dal loro odio; quello di Darcy, in particolare, per qualcosa che Brian ha fatto da adolescente, quando ancora era il prototipo del cattivo ragazzo. Un errore che ha avuto l’esito di allontanarla, ma allo stesso tempo un modo per lasciarla libera di vedere il mondo, di trovare la sua strada.

Tutte queste emozioni irrisolte e sepolte dai rispettivi tentativi di dimenticarsi si risvegliano nel momento in cui Brian riesce a strapparle un’opportunità, non per una seconda occasione, ma per regalarle pochi giorni in cui creare nuovi ricordi felici insieme da conservare quando lei se ne andrà di nuovo. La loro separazione, infatti, è fuori questione, dato che Darcy ha una carriera dall’altra parte del mondo, in Nuova Zelanda, e che Brian non ha niente nella vita, se non i pochissimi legami affettivi nella comunità di Connemara, in Irlanda.

Le caratterizzazioni sono molto potenti nel descrivere una ragazza ferita, il cui odio è forte quanto l’amore, e un ragazzo solo che tutti chiamano “zucca vuota” che pensa di non meritare amore e da tanto tempo ha smesso di lottare.

Questo libro commovente fa davvero a fettine il cuore e ci spinge a sospirare per il desiderio di trovare una soluzione, una via d’uscita capace di dare una possibilità a questa coppia, nella brama di leggere che possano trovare il coraggio di fare dei passi l’uno verso l’altro, di accettare, perdonare, trovare la felicità.

Lo stile è pulito, romantico, divertente, a tratti conviviale.

Un libro che completa una serie assolutamente da leggere. Attenzione solo a questo: anche se questo quarto romanzo è autoconclusivo, nella parte iniziale c’è un enorme spoiler su tutte le tre precedenti storie d’amore. Se siete interessate, quindi, consiglio di leggerli in ordine.

E poi?” Muove le labbra contro il mio dito.

E poi continuerò ad amarti da qui, da lontano, alla distanza di sicurezza che devo mettere tra di noi per fare in modo che almeno uno dei due abbia la sua chance, e tu devi averla. Non ho fatto tutto questo perché tu tornassi un giorno da me, non ho rinunciato a noi per vederti un giorno rinunciare a te.

Non c’è un poi, non c’è domani.”

(Tratto dal libro)

Sono stato un uomo diverso una volta. Sono stato un uomo che aveva una sola donna negli occhi e che voleva quella sola donna tra le braccia. Sono stato il suo uomo. Ma le cose cambiano, la vita ti cambia. E le scelte, gli errori, i rancori. E le promesse infrante. Ci siamo fatti del male. Ci siamo amati e poi odiati e poi mancati e poi allontanati e poi… E poi un giorno ci siamo ritrovati. Nel momento sbagliato, nel posto sbagliato. Nel nostro tempo sbagliato. Perché siamo sbagliati noi due, siamo distanti e siamo incompatibili. Siamo i protagonisti…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Signore d’ Inverno, il bacio mortale – SERIE: #2 Neubourg” di Chiara Mineo

TITOLO: Signore D’inverno. Il bacio mortale AUTORE: Chiara Mineo SERIE: #2 ...