Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Good Doctor -4×18-19

Recensione: The Good Doctor -4×18-19

The Good Doctor si sta avviando alla conclusione della quarta stagione ed è stata rinnovata. Vediamo cosa pensa MariRiss degli episodi 18 e 19. Qualora lo vogliate, potete trovare qui il riepilogo dei fatti precedenti. Buona lettura!

The Good Doctor

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Ciao a tutti, amanti delle serie TV!

Perdonare o Dimenticare?

Me lo sono chiesta a lungo anch’io dopo aver terminato di vedere il diciottesimo episodio di The Good Doctor.

Certo, il mio pensiero è che gli sceneggiatori avrebbero voluto trasmettere un messaggio di pace e serenità… in modo da farci comprendere come questi stati d’animo rappresentano una grande conquista, soprattutto se riacciuffati quasi a stento dopo un grande dolore.

Purtroppo, la realizzazione scenica è stata così infima da far diventare quel Perdonare o Dimenticare un appello ai telespettatori.

“Scusateci, anche stavolta abbiamo fatto schifo… ci perdonate?

OK, mettiamoci una pietra sopra… ma che non si ripeta più eh!”

Momento Top Trash

Il caso di un uomo che ha deciso di curare la depressione con dei funghetti allucinogeni di propria coltivazione.

Fico, non è che ne hai un po’ anche per me fratello?

Vabbé, proseguiamo…The Good Doctor-4x18-Imm.1

Il team del Saint Jose parte per una missione umanitaria in Guatemala.

Secondo voi chi poteva essere l’unico del gruppo a conoscere perfettamente lo spagnolo?

Non serve che ve lo dica vero!? 😉

Il resto della ciurma non resterà però indietro, grazie all’aiuto del Dr. Rendon che farà loro da interprete.

L’uomo parla molto bene l’inglese, ed è anche parecchio gnocco.

Tale aspetto non sfugge all’occhio lungo della Dottoressa Lim… che ci scappi qualcosa tra lei e il bel collega?

Anche Andrews nota la dolce infermiera che gli viene assegnata come supporto locale.The Good Doctor-4x18-Imm.2

Cavolo raga, non avrei mai pensato di dirlo ma quasi quasi l’esimio dottore mi è parso pure un po’ simpatico!

È sicuramente merito del cambio di clima 🤣

Attento però Marcus, perché la Lim può e tu no!

Ho fatto pure la rima… ma quanto sono simpatica 🤣

OK, torno seria.The Good Doctor-4x18-Imm.3

Scopo della missione è dare una speranza pro bono a una serie di persone che non possono permettersi le adeguate cure né in patria né tantomeno all’estero.

I medici iniziano dunque la valutazione dei singoli casi che gli vengono sottoposti.

In seguito a tali accertamenti, dovranno stabilire chi potrà essere operato e/o curato anche solo con una terapia farmacologica e chi invece dovrà essere mandato a casa… a morire. ☹

L’esperienza sarà devastante per alcuni dei nostri protagonisti e la persona che ne uscirà più provata è Morgan.

Claire come suo solito cercherà di fare l’eroina a ogni costo, ma verrà bruscamente riportata sulla Terra dalla dottoressa che affianca lei e Shaun:

Inutile pretendere di poter salvare tutti… dobbiamo concentrarci sui miracoli che riusciamo a ottenere. Perché qui, anche solo una vita salvata è un miracolo!

Purtroppo, tale missione umanitaria si rivelerà un’arma a doppio taglio per la povera Lea; la giovane dovrà infatti ammettere di non aver ancora superato il dolore per la perdita della sua bambina.

E il cliffhanger con cui si conclude la discussione tra lei e Shaun non sembra promettere nulla di buono. ☹

Nel complesso sarebbe stato un episodio stupendo, se non fosse stato rovinato da un inutile dialogo tra Claire e la figlia adolescente di una delle pazienti:

Claire: Oh ma come parli bene l’inglese.

Ragazzina: Sì, abbiamo vissuto negli Stati Uniti per un po’ e guardavo sempre Grey’s Anatomy.

Claire: Sì, beh, quella però non è medicina vera.

Che imbarazzo!

Scusatemi cari sceneggiatori se ve lo dico ma… una tale oscenità ve la potevate e ce la potevate risparmiare.

Il gran finale di The Good Doctor consisterà nella seconda parte del viaggio in Guatemala. Speriamo di vederlo davvero qualche miracolo 😊

Vi lascio il promo.  Enjoy!

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento