Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: The Good Doctor -4×06-

Recensione: The Good Doctor -4×06-

Ritorna dopo una breve pausa The Good Doctor, con le nuove puntate. Questa volta MariRiss sarà rimasta più soddisfatta? Qui per leggere la recensione dell’episodio precedente.

The Good Doctor

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Ciao a tutti amanti delle serie TV!

Tutto il resto è noia. No, non ho detto gioia, ma noia, noia, noia. Maledetta noia.

Recensione finita!

No dai, scherzavo… non sulla noia però. Non so davvero cosa stia prendendo agli sceneggiatori, ma giuro che non mi era mai capitato di vedere una puntata così pallosa.

Quaranta minuti di sofferenza che si sono conclusi con il tonfo sordo dei miei maroni caduti miseramente a terra.

E dire che il tema centrale della puntata è anche molto importante: il DSPT, che ci viene presentato principalmente attraverso gli occhi della Dottoressa Lim e la gestione primaria del caso di Ben, un ex veterano ricoverato al Saint Jose. The Good Doctor-4x06-Imm.1

Lo stress post traumatico di cui la donna risente – anche se lo nega – è legato ai giorni bui dell’emergenza COVID-19. E va bene, ci sta.

Resto però perplessa per il modo in cui il personaggio viene caratterizzato. Siamo sempre stati abituati a vedere una dottoressa empatica, disponibile e sensibile.The Good Doctor-4x06-Imm.2

Di punto in bianco la ritroviamo distaccata, autoritaria e pure un poco stronza.

Il modo esageratamente rude con cui tratta Shaun e Jordan mi ha lasciato senza parole. Non tanto perché non sia giusto che lei, capo di chirurgia, riprenda i suoi dipendenti se non si comportano in modo professionale o fanno degli errori.

La dottoressa Lim però non avrebbe mai alzato la voce e messo in discussione le convinzioni, il credo o la moralità di qualcuno tacciandolo come poco professionale, se non addirittura inadempiente delle proprie responsabilità.

In aggiunta a ciò, non si fa mininamente menzione delle difficoltà occorse durante la pandemia; ricorderete che dopo la première dedicata all’emergenza sanitaria, il tema non è più stato trattato nelle puntate successive.

Insomma, accenni di un disturbo da stress post traumatico mi sarei attesa di vederli già negli altri episodi, mentre invece tutto viene lasciato all’intuizione dello spettatore nel corso della puntata.

Per la serie se non ci arrivi da solo, prendi una scala!

Lo stesso finale lascia davvero a bocca aperta per l’improvvisa follia che si impossessa della donna, portandola a un pericoloso limite in modo incredibilmente veloce.

La dottoressa Lim era uno dei pochi personaggi che mi piacevano davvero, non possono distruggermelo così.

Mesta, vi dò appuntamento al prossimo episodio di The Good Doctor, di cui vi lascio il trailer.

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento