Home » Recensione libri » Recensione: “The Build-a-Boyfriend App” di Chiara Valcelli

Recensione: “The Build-a-Boyfriend App” di Chiara Valcelli

Titolo: The Build-a-Boyfriend App Autore: Chiara Valcelli Genere: Romanzo rosa Editore : Independently published Data di uscita: 28 febbraio 2021 Cassandra ha due cognomi di dubbio gusto, una pessima fortuna in fatto di uomini e un amico pronto ad abbattere le frontiere della biologia e della robotica per risanare il suo cuore spezzato. Peccato che lei sia in grado di dare fuoco a una lavatrice. Ma quando nella sua vita arriverà Esperimento 626 si renderà conto che, forse, la tecnologia non è poi così sua nemica. Ragazze, quanto ho riso, questo libro mi ha tenuta incollata a lui fino all’ultima…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Titolo: The Build-a-Boyfriend App
Autore: Chiara Valcelli
Genere: Romanzo rosa
Editore : Independently published
Data di uscita: 28 febbraio 2021

Cassandra ha due cognomi di dubbio gusto, una pessima fortuna in fatto di uomini e un amico pronto ad abbattere le frontiere della biologia e della robotica per risanare il suo cuore spezzato. Peccato che lei sia in grado di dare fuoco a una lavatrice. Ma quando nella sua vita arriverà Esperimento 626 si renderà conto che, forse, la tecnologia non è poi così sua nemica.

Ragazze, quanto ho riso, questo libro mi ha tenuta incollata a lui fino all’ultima pagina.

L’ambientazione è nel futuro, precisamente nel prossimo secolo, ma la storia si può tranquillamente adattare al presente, se non fosse che la nostra tecnologia non ci permette, ancora, di crearci un robot-fidanzato che dopo novanta giorni possiamo trasformare in un umano.

Non sta certo a me dirvi che anche al giorno d’oggi un articolo così riscuoterebbe un successo impressionante: puoi crearlo come ti piace scegliendo colore della pelle, occhi e capelli, addominali, quella bella v nel bacino, un sedere da urlo (avrete capito che è la parte che preferisco) e pure le dimensioni del pene.

Ma iniziamo dal principio… pur trovandosi nel 2101, Cassandra non ha una gran fortuna nel trovare un fidanzato, purtroppo viene sempre scaricata per un’altra. Anche nel futuro le ragazze si fanno la stessa domanda “cos’ho che non va? Perché non riesco ad avere una relazione stabile?”, come la nostra protagonista.

Una sera, dopo aver bevuto diversi Cosmopolitan in compagnia del suo miglior amico Cory (giunto in soccorso a causa dell’ennesima rottura) e del suo compagno Leo, si mettono a disquisire su come riuscire a trovare un fidanzato per Cassandra, ma lei è contraria a iscriversi nelle chat d’incontri, visto che già dagli anni 2000 ci si trovavano solo gli scarti.

Leo, il più tranquillo e riflessivo, pone una domanda che ribalta la situazione, “beh, Cory, c’è sempre l’app di tua cugina.”  (Tratto dal libro)

 “Mi giro perplessa verso Cory, scoprendo solo ora dell’esistenza di sua cugina, ma lui alza gli occhi al cielo: prototipo di app. È ancora in fase di sperimentazione, e prima di incontrarti dovevo essere io la sua cavia. Grazie al cielo quel giorno nella corsia del latte hai cercato di fregarmi quello alle mandorle.”      (Tratto dal libro)

Cory è uno spasso, fuori come un balcone, e così riesce a convincere Cassandra a farsi creare il suo robot-fidanzato, e da qui il libro ti conquista e ti tiene in pugno fino all’ultima pagina.

L’autrice ha uno stile che cattura l’attenzione, riesce a mantenere il ritmo e l’ironia la fa da padrona.

Mi dispiace dirvi che ho trovato anche una pecca, per me non da poco: l’editing non è dei migliori, e questo non dovrebbe succedere. Ciò, però, non ha influenzato il mio giudizio sul libro.

Starei qui a raccontarvi tutto quello che accade, ma così vi toglierei il piacere di leggerlo e di stupirvi per quelle piccole sfumature di rosa che ammaliano.

Buona lettura.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento