Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Superman & Lois – 1×01-08

Recensione: Superman & Lois – 1×01-08

Superman & Lois è una serie televisiva ambientata nell’Arrowverse, in cui fa da spin-off a Supergirl. Tramessa negli Stati Uniti sul canale CW è la trasposizione televisiva dei fumetti su Superman pubblicati dalla DC Comics e scritti da Jerry Siegel e Joe Shuster, e si concentra sulla storia d’amore tra Clark Kent e Lois Lane, interpretati rispettivamente da Tyler Hoechlin (Teen Wolf) e Elizabeth Tulloch (Grimm). Ce ne parla Vic. Eccovi il trailer. Enjoy!

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

 

Episodi 1-6

Ammetto di essere stata scettica all’inizio quando ho saputo di una nuova serie su Superman.

L’unica che ho seguito su questo supereroe risale al 2010 con Smallville

Tyler Hoechlin, senza quella barbetta da lupo alla Teen Wolf che mi piaceva tanto, non mi convinceva proprio

Prima di vedere gli episodi iniziali.

Innanzitutto, va detto che ho riscontrato alcune costanti:

  • Luthor è sinonimo di pelato
  • Lana Leng proprio non la sopporto né in questa come nella precedente

In Superman & Lois almeno all’inizio, ho avuto la stessa impressione, unica differenza? Ora è sposata.

A tal proposito un’altra costante è che ha sempre gusti discutibili per quanto riguarda gli uomini.

  • Kent e Luthor spesso hanno le stesse preferenze in fatto di donne.

Questa serie è stata una piacevole sorpresa, soprattutto vedere il nostro kryptoniano dividersi tra il ruolo di padre disoccupato e buon marito da un lato e quello di salvatore del mondo dall’altro.

Clark si ritrova ad affrontare un’altra delle grandi sfide della vita: essere genitore di due figli adolescenti, Jonathan e Jordan, completamente diversi tra loro, pur essendo gemelli, e del tutto ignari, almeno all’inizio, della vera identità del padre.

Al momento, uno solo dei due ha ereditato i doni alieni ma spero in uno sviluppo tardivo di poteri per l’altro.

Ciò inizialmente non sembra essere un grosso problema per il fratello del tutto “normale”, ma lentamente cominciano a emergere le fatidiche conseguenze, come sentirsi in un certo senso messo da parte se non addirittura inferiore.

Tuttavia, uno dei punti di forza della serie è proprio questo, vedere i fratelli interagire, supportarsi, sopportarsi e proteggersi di fronte a sfide che non hanno nulla a che vedere con quelle del padre, ma che per dei ragazzini di quattordici anni sono abissi.

Per esempio, ritrovarsi a cambiare città, casa, scuola ed essere i nuovi arrivati, che non conoscono nessuno a parte la figlia di Lana.

Superman & Lois - episodi 1-8

Lois è come sempre combattiva e indipendente, caratteristiche che apprezzo nel personaggio, anche se l’attrice deve ancora convincermi del tutto.

Lois vede la sua realtà cambiata, passare dal Daily Planet a un giornale locale con pochi lettori non è esattamente quello a cui ambiva, ma proprio qui che emerge il grande sentimento per la famiglia e che l’ha portata a questo drastico cambiamento.

Facciamo anche la conoscenza di nuovi nemici per Superman: il primo è il signor Edge, con cui Lois ha problemi sin da subito, perché diffida della bontà d’animo che l’uomo cerca tanto di ostentare.

Probabilmente fa bene.

Il personaggio molto più interessante è, a mio avviso, il secondo: un uomo misterioso che arriva a bordo di una navicella, non si sa da dove né da quale epoca, che si trasferisce in un camper e ha un’Alexa molto più evoluta della nostra.

Ciò che sappiamo su tali nemici è che il primo è fin troppo informato sulle miniere di kryptonite, il che non è buon segno.

Devo dire che l’ho trovato un po’ scontato; ha molto l’aria da magnate che vuole la kriptonite per perseguire i suoi scopi, nel classico stile famiglia Luthor.

Il secondo, invece, ha fatto propria la missione di uccidere il supereroe perché gli ha portato via sua moglie ed è qui il colpo di scena: la donna in questione è proprio Lois.

È solo questa la ragione per cui Captain Luther vuole morto Clark?

Ecco come si riapre il capitolo Superman; con un ritorno all’ovile, nuovi e vecchi nemici da affrontare e difficoltà che però il nostro protagonista può condividere con la sua famiglia.

Episodi 7-8

Lois Lane, nella scena finale dell’ottavo episodio, dice a suo figlio Jonathan che lui e lei sono:

due umani straordinari in una famiglia di persone con i superpoteri

Non poteva pronunciare frase più giusta.

Inizialmente non tifavo particolarmente per l’attrice, ma mi sto ricredendo.

Nel corso della storia, ho cominciato ad apprezzare il modo di recitare di Bitsie Tullock per come sta dando spessore al personaggio di Lois, rendendola umana, fragile e forte allo stesso tempo.

La moglie dell’alieno non ha poteri, ma è sempre e comunque in prima linea, pronta a combattere per ciò che ritiene giusto.

Superman & Lois - episodi 1-8

Ho trovato gli episodi finali, molto belli carichi di ogni tipo di emozione e sentimento.

Frustrazione di fronte all’impotenza, paura di perdere le persone che si amano, rabbia e rancore.

Finalmente iniziamo a capire quali siano i piani degli antagonisti: il signor Edge non è affatto il “salvatore delle piccole città” come ha cercato di far credere a tutti fin dall’inizio, ma ha come obbiettivo quello di creare un esercito di esseri mezzi umani e mezzi kryptoniani (questa sua idea mi ha ricordato molto L’ospite di Stephenie Meyer, uno dei miei libri preferiti, se non lo avete letto, FATELO).

Ecco a cosa gli servivano le miniere di kryptonite!

Captain Luthor, che alla fine non è davvero un Luthor, il che mi ha delusa un po’,  ma proviene da un altro universo, ha come obbiettivo quello di distruggere Superman, perché sulla sua Terra, il nostro eroe ha distrutto il suo mondo.

Ha ucciso la donna che amava oltre a portalo ad allontanarsi dalla figlia per inseguire la sua vendetta.

In questi episodi si è voluto dimostrare che non solo gli uomini hanno bisogno di Superman, ma che lui stesso ha bisogno di loro.

Il supereroe è stato prima salvato dai suoi figli, il duo che ci serviva, anche se non sapevamo di averne bisogno; è stato divertente vederli in azione.

Successivamente, Clark Kent deve la sua vita alla moglie Lois, la quale ha messo Captain Luthor di fronte a una nuova realtà: un universo in cui Superman è alleato, amico e salvatore degli uomini.

Lois parla della bambina con la psicologa e poi con il figlio Jonathan che mostra, ancora una volta, un’empatia e una sensibilità enormi per un ragazzo di quattordici anni.

Difficile per un genitore mostrarsi fragile di fronte al proprio bambino e lei lo ha fatto.

Inizio ad adorare il personaggio di Jonathan; lui e Lois sono quelli che probabilmente stanno pagando il prezzo più alto di tutti.

Superman & Lois - episodi 1-8

Spesso si trovano ad affrontare situazioni più grandi di loro e devono accettare il fatto che nella loro vita vi sono cose sulle quali purtroppo non possono intervenire.

Auguro solo belle cose a questo ragazzo d’oro, perché davvero se le merita.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Marina Amato

Lascia un Commento