Home » Recensione libri » Recensione: “Strapazzami” di Anna Zaires e Dima Zales – Twist me series #1

Recensione: “Strapazzami” di Anna Zaires e Dima Zales – Twist me series #1

 

Mozaika Publications, acquistabile qui

TramaNon avrei mai immaginato che potesse succedermi questo. Non avrei mai immaginato che un incontro casuale alla vigilia del mio diciottesimo compleanno avrebbe potuto cambiarmi la vita in questo modo. 

Ora appartengo a lui. A Julian. A un uomo che è così spietato quanto bello—un uomo il cui tocco mi fa bruciare. Un uomo la cui tenerezza trovo più devastante della sua crudeltà. 

Il mio rapitore è un enigma. Non so chi sia, né perché mi abbia presa. C’è un’oscurità in lui—un’oscurità che mi spaventa anche se mi attira. 

Mi chiamo Nora Leston e questa è la mia storia.

 

RecensioneDiscreto, mi aspettavo qualcosa di più cruento e dark, è intrigante e alla portata, come lettura, di tutti (ovvio maggiorenni 🙂 ) sono presenti alcuni errorini grammaticali, ma nel complesso mi è piaciuto. La trama… eh come faccio?… allora… Nora incontra Julian in un club, scambiano due parole e lei ne rimane affascinata, ma sente che lui è pericoloso. Dopo quella sera non si incontrano più, lei compie diciotto anni, si diploma, e finalmente Jake (il ragazzo che le piace) la invita prima ad una festa e poi a uscire con lui, è al settimo cielo… peccato che quella sera venga rapita e si risvegli su un’isola nel Pacifico con Julian e Beth, amica di Julian che le fa compagnia quando lui non c’è. Appena si risveglia scopre di essere senza vestiti, cerca di capire dove potrebbe essere e in quel momento entra lui, scambiano un po’ di convenevoli e poi lui le fa capire che lei è sua e rimarrà con lui per sempre, che lui la addestrerà perchè ha gusti particolari. Da subito fanno sesso, lei è talmente frastornata che lotta poco, ma nel contempo è anche attratta da lui fisicamente, lui per farla obbedire minaccia di fare del male a Jake e Nora, dopo questa cosa, si sottometterà a lui. Ci sono alcune scene BDSM, non particolarmente forti. Nora cercherà di scappare nonostante la minaccia, ma il suo tentativo fallirà e Jake sarà punito, da quel giorno Nora farà tutto quello che lui vuole e così piano piano si renderà conto che Julian nonostante tutto non è un mostro al 100%, ma il suo lato buono lo deve nascondere bene a causa del suo lavoro, oltre al fatto che il padre l’ha cresciuto in maniera abbastanza particolare ma, calcolando in che mondo vivevano, neanche troppo sbagliato. (Non ci state capendo nulla, vero? Bene). Passano mesi tranquilli e felici, nonostante tutto, fino a quando Nora si sente male e, ricoverata in ospedale, verrà rapita da dei clienti scontenti del servizio lavorativo di Julian… L’autrice fa sentire, leggendo, l’attrazione fra i due protagonisti, si sente poco la paura di lei verso di lui… cioè se una viene rapita e le fanno capire che diventerà la “schiava” sessuale del suo rapitore, direi che un po’ di resistenza la pone all’inizio (anche se lui è un figo galattico! Almeno io lo farei) mentre Nora, bene o male, si ammorbidisce subito, vero anche che ha solo diciotto anni, ma un filo di amor proprio. Tutto sommato mi è piaciuto, io personalmente lo metterei negli erotici più che nei dark (per ora, se poi il prossimo è tosto… ) le scene di sesso sono esplicite ma non volgari, il BDSM è lieve (sculacciate, lei legata… niente di che), assolutamente per adulti, ma leggibile da chiunque. In attesa del secondo capitolo, vi posso dire che se volete leggere una storia hot ma tranquilla questo fa per voi.

 

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA
Asce-voto-3

Recensione: Tayla

 

Editing: Bettina

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento