Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Sole nella brughiera – Serie Un amore a Bath #2” di Linda Kent

Recensione: “Sole nella brughiera – Serie Un amore a Bath #2” di Linda Kent

Care Fenici, oggi Emanuela ci parla di “Sole nella brughiera – Serie Un amore a Bath #2” di Linda Kent, buona lettura!

Una drammatica esperienza ha segnato la vita di Susan Gray, ma per quanto diffidente nei confronti degli uomini, non può rimanere insensibile di fronte al coraggio e all’altruismo dell’affascinante dottor John Russell, che assiste in qualità d’infermiera. John è perdutamente innamorato della bella Susie ed è determinato a conquistarla in ogni modo possibile, con la passione che arde nel suo cuore e dimostrandole comprensione e fiducia.
L’amore sembra riservare a entrambi un futuro luminoso, ma un segreto del passato minaccia di compromettere per sempre il loro sogno.

Secondo Volume della serie Un amore a Bath 1 ° edizione 2014

Questa bravissima autrice italiana, ben nota al pubblico di lettrici appassionate di romantiche storie d’amore, ha ridato alle stampe questo suo romanzo, ideale seguito de Il profumo delle rose selvatiche, nel quale la protagonista Lady Anne fonda una casa di accoglienza per ragazze madri e offre ospitalità proprio a Susan, protagonista di questo libro.

Madre di una bella bambina di ignota paternità, la bella giovane si dedica sin da subito all’assistenza di quante soffrono e diventa la pregiata e preziosa collaboratrice del fascinoso Dottor Russell. Neanche lui è immune al fascino delicato della giovane, e tenta in tutti i modi di scalfirne il riserbo, senza riuscirvi.

La donna infatti ha un passato oscuro e triste e, nonostante la posizione di tranquillità ed i molti amici che la proteggono, lo sente sempre alle spalle pronto a distruggere la sua vita.

Questo mistero fa si che ella non si senta più libera di amare e di costruire un rapporto affettivo con nessuno che non sia la sua figlioletta.

L’arrivo nella struttura di accoglienza di una giovane sperduta, che sembra parlare solo francese ed è completamente terrorizzata, farà da collante nella storia tra i due imprimendo il giusto passo al loro amore, ma la felicità sarà ancora molto lontana.

Non voglio raccontare di più di questa bella storia ma posso dire che Linda Kent scrive con stile ed eleganza belle storie d’amore dove i rapporti tra i due sono fatti di non solo di attrazione di corpi ma anche comunanza si spirito e di mente; le sue ambientazioni nella verde Inghilterra senza essere pedisseque o riviste rasentano la poesia.

Bella costruzione dei personaggi e degli intrecci, attraenti uomini e donne e una certa suspense e tensione emotiva, che non guasta mai, fanno di questo bel libro un’occasione per chi ancora non ne conosce le storie di avvicinarsi alla sua penna felice e per chi già ha avuto il piacere di leggere qualche suo libro di avvicinarsi a questa splendida riedizione con una magnifica copertina. Buona Lettura!

“ ……Sistemò Lottie sul sedile e iniziò a raccontarle una fiaba; la sua voce, unita al dondolio della carrozza, ebbe per fortuna un effetto soporifero sulla piccola, che di lì a poco si addormentò. Le ripiegò lo scialle sotto la testa e chiuse gli occhi a sua volta, fingendo di riposare per non essere costretta a una conversazione inutile e spiacevole. Sentiva di aver preso la decisione giusta e questo le dava nuovo coraggio. Thorpe l’aveva terrorizzata per così tanto tempo da acquisire una sorta di potere maligno nei suoi confronti. Era qualcosa di viscerale che probabilmente avrebbe provato per tutta la vita. Ma ora aveva compreso di possedere un’arma più forte della paura. Amava John ed era sicura che anche lui l’amasse. Per quello che la riguardava, aveva deciso che Thorpe poteva andarsene all’inferno. Non avrebbe più ceduto ai suoi ricatti né si sarebbe lasciata sopraffare da lui o dalle sue minacce, reali o immaginarie che fossero……”


Veronica.Lady Shanna

Avatar
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “Fidanzati dell’inverno – La saga dell’Attraversaspecchi #1” di Christelle Dabos

Care Fenici oggi Emanuela vi parla del libro ...