Home / Paranormal Romance / Recensione. Sinner: Il ritorno dei Lupi di Mercy Falls, di Maggie Stiefvater * The Wolves of Mercy Falls series #4

Recensione. Sinner: Il ritorno dei Lupi di Mercy Falls, di Maggie Stiefvater * The Wolves of Mercy Falls series #4

Trama

Cole St. Clair è tornato. Il carismatico cantante dei NARCOTICA, scomparso dalla scena dopo essere crollato sul palco in overdose, fa la sua ricomparsa a Los Angeles. È stato assoldato da Baby North, regina delle webTv, per partecipare al reality sulla produzione di un nuovo album, ma in realtà è a Los Angeles perché lì si trova Isabel, il suo amore di sempre. Anche se Cole si è disintossicato non ha smesso di iniettarsi la sostanza che lo fa diventare lupo, perché trasformarsi gli evita il peso di pensare, di dover affrontare la vita, i legami. Isabel, che a Los Angeles studia per prepararsi alla facoltà di medicina e lavora in una boutique di tendenza, accoglie il ritorno di Cole con sentimenti contrastanti: è l’amore della sua vita, ma le ha spezzato il cuore. Ritrovarsi non è facile, e per Isabel dimenticare il passato fidandosi di Cole è una sfida, mentre per Cole la prova consiste nell’accettare i propri sentimenti senza droghe e trasformazioni.

 

Recensione

Sinner è il quarto libro della serie de “I lupi di Mercy Falls”, scritto dalla statunitense Maggie Stiefvater. Nonostante sia il quarto della serie, posso dirvi che può essere letto tranquillamente anche da chi non ha letto i precedenti Shiver, Deeper e Forever.
Rispetto alla trilogia vera e propria cambiano i protagonisti e l’ambientazione: non siamo più nel gelido Minnesota, ma nella città degli angeli, Los Angeles.
Rispetto ai romanzi precedenti, la Stiefvater non si sofferma a parlare dei lupi, il libro è incentrato sull’evoluzione dei due protagonisti e delle loro storie personali: il passato di Cole St. Clair e le sue dipendenze, il carattere freddo e distaccato di Isabel Culpeper.
La storia è raccontata dal punto di vista dei due personaggi.
Cole St. Clair, cantante dei Narkotika, che scompare dalle scene dopo una overdose sul palco, si trasferisce a Los Angeles per rifarsi una vita e gettarsi alle spalle quello che ne è stato della precedente. Il percorso è duro, specialmente quando il ritorno nel mondo delle celebrità mediante uno show televisivo simile al Grande Fratello lo cattura rischiando di trascinarlo nuovamente sul fondo. Inoltre spera vivamente di ritrovare il suo amore conosciuto in Minnesota quando viveva insieme ad un branco di licantropi. Sì, avete capito bene! La nostra bella e dannata rockstar non è un essere umano qualsiasi… è un lupo mannaro. Non si tratta però del licantropo che si trasforma influenzato dalla luna piena, Cole è l’unico lupo conosciuto che per mutare forma ha bisogno di un mix tra temperatura fredda e un cocktail chimico.
Isabel Culpeper, ragazza dal cuore di ghiaccio (al confronto Elsa di Frozen sembra essere la dolce Fatina dei Denti), si è trasferita con la madre a L.A. in seguito al divorzio dei suoi genitori avvenuto dopo la morte del fratello. Nasconde i suoi sentimenti con una tale freddezza da rendersi simile ad un automa nel tentativo di superare il dolore la accompagna.
Entrambi i personaggi sono complicati e devono fare i conti con un passato difficile che non riescono a dimenticare.
Per quanto riguarda lo stile della Stiefvater trovo che sia molto scorrevole e piacevole: la sua scrittura è semplice ma allo stesso tempo poetica, riesce a coinvolgerti nella storia e a legarti agli stati d’animo e alle emozioni dei suoi personaggi.
Tra i due protagonisti ho preferito di gran lunga Cole, perché grazie alla sua sfacciataggine e al suo sarcasmo, nonostante alti e bassi, cerca di affrontare i problemi in modo da non commettere di nuovo gli stessi errori. Isabel crede invece che alzando un muro di ghiaccio tra lei e chi le sta accanto possa evitare di risolvere le situazioni complicate, risultando anche leggermente fastidiosa durante la lettura del romanzo.
Ciò detto, tollerate la sua presenza come ho fatto io, e immergetevi in questa lettura se vi piacciono le storie drammatiche e complesse, ma con un risvolto inaspettato.

Fiamme-Sensualità-Medio NUOVA

Recensione a cura di:

Arya

Editing a cura di:

Pandora

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Recensione: “La ragazza del faro” di Alessia Coppola

Buongiorno Fenici oggi la nostra Cristiana ha recensito ...