Home / Recensione libri / Recensione: Signora del Tempo. Il tempo non concede perdono di Chiara Mineo Neubourg Series #3

Recensione: Signora del Tempo. Il tempo non concede perdono di Chiara Mineo Neubourg Series #3

TITOLO: Signora del Tempo: Il tempo non concede perdono

SERIE: #3 Neubourg series
AUTORE: Chiara Mineo

EDITORE: self publishing
GENERE: fantasy /storico / sentimentale

DATA DI PUBBLICAZIONE: 7 Gennaio 2018

Serie Neubourg:

1. Brave. Signora dei draghi – 14 Marzo 2017
2. Signore d’inverno. Il bacio mortale – 13 Settembre 2017
3. Signora del Tempo – 7 Gennaio 2018

Londra, 1851. Sienna non sa se la sua vita fosse migliore prima che due loschi uomini la trascinassero via. Eppure, era nel suo destino. Dal momento in cui viene ingaggiata per rubare un misterioso oggetto, la sua vita è destinata a cambiare. Non ne conosce il valore, ma quando la chiave viene distrutta, Sienna si ritrova in una terra lontana chiamata… Neubourg.
Bello e regale, Claus, Re del Regno dei Draghi, non ha mai visto una ragazza come Sienna, dagli stravaganti capelli: blu come gli zaffiri e verdi come i mari scintillanti. Ma quando lei lo colpisce e fugge via, Claus comprende che le loro vite sono destinate a intrecciarsi. Il suo unico compito è quello di darle la caccia. Sempre.
Passione, amore e misteri, nell’ultimo volume della Neubourg Series.
Lei è la Signora del Tempo e il Tempo non concede perdono.

Un re non obbedisce al suo cuore.
Un re obbedisce alla legge del suo popolo.

 

Salve, Fenici!

In questo terzo volume ci troviamo a Londra nel 1851, Sienna è una ragazza che, a causa dei suoi capelli di un colore particolare, viene additata da tutti come strega. La sua vita è difficile e, nel momento in cui due loschi uomini la trascineranno via, sarà destinata a cambiare. Viene ingaggiata per rubare un misterioso oggetto del quale non conosce il valore, una chiave che nel momento in cui viene distrutta la fa ritrovare in una terra lontana… Neubourg.

Questo terzo libro parte con un inizio decisamente lento che non riusciva a destare la mia curiosità, per fortuna ogni volta che poi si viene catapultati nel Regno dei Draghi e in quello di Neubourg tutto prende vita e velocità. La peculiarità dell’autrice di avere queste protagoniste con i capelli dai colori incredibili è il filo trainante in ogni volume. Sienna non sa assolutamente nulla del suo passato, ma lo scoprirà, piano piano, quando inizierà grazie alle sue visioni a mettere insieme i pezzi del puzzle. Qui Chiara Mineo, in particolare modo, vuole tenerci sulle spine più del solito per l’intrigo che andremo ad affrontare tra le pagine, e anche questa volta una storia d’amore complicata ci accompagnerà in questa avventura.
La caratteristica peculiare come sempre è questo cercare di far immedesimare il lettore nell’ambientazione con descrizioni brevi ma accurate di odori e colori che lasciano il segno. Anche il fatto di raccontare storie nella storia attrae come una luce per le falene, perché alla fine è tutto magistralmente collegato ed è proprio questo che poi scatena la curiosità e fa leggere tutto d’un fiato parola dopo parola.
La costante presenza dei draghi fa viaggiare la fantasia, senza dimenticare la magia e le sirene, che rendono tutto il contorno ancora più piacevole.
La scrittura come già detto nei precedenti volumi è scorrevole e leggera, anche nei tratti più accurati le parole volano, senza affaticare la lettura.
Vi auguro una buona lettura.

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Un’altra prospettiva di Annabelle Jacobs

COLLANA: RAINBOW Titolo: Un’altra prospettiva Titolo originale: Always ...