Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie TV: Whiskey Cavalier 1×07 “Spagna, treni e automobili”

Recensione Serie TV: Whiskey Cavalier 1×07 “Spagna, treni e automobili”

Five Spies and a Baby

Cari Fenici, avete presente le citazioni che sfrecciano nei trailer dei film?

Ecco, cercherò di esprimere la mia opinione su questo episodio facendone una rapida carrellata:

Ammazza, che noia!

Scusa, non ho capito, stavo giocando a tetris!

Vi prego, sparategli, così finisce la serie!

È la trama che fa acqua da tutte le parti: perché le cose vanno fatte bene.

Vi spiego! Will incontra in un bar un vecchio collega dell’esercito che ha rubato un nucleo di uranio da rivendere sul mercato nero e Frankie e Jay partecipano alla rissa e lo lasciano fuggire, dopo avergli messo addosso un localizzatore. Al quartier generale, Ray dice alla squadra che ha coinvolto Emma e l’MI6 per far felice Will, il quale invece è molto infastidito dall’intromissione dell’amico. Tutte le donne della squadra, compresa l’esterna Emma, infatti, vedono questo gesto come un’ingerenza maschilista da parte dell’incolpevole Will.

In Spagna, intanto, Frankie e Will localizzano l’uranio e riescono a sottrarlo alla banda di trafficanti, ma sono costretti a cambiare il punto di estrazione; Susan e Jay trovano una casa sicura nella quale indirizzarli provvisoriamente, ma dovranno camminare per ore nella neve.

Nella villetta si rilassano e parlano a lungo, bevono vino e lei gli massaggia la spalla lussata. All’improvviso sentono dei rumori e subito prendono le armi, ma si tratta solo di Emma, che è venuta a recuperarli per completare la missione.

I trafficanti li trovano, ma hanno il tempo di fuggire per mettere in sicurezza l’uranio.

Will sente di non aver completato il lavoro e non sopporta l’idea di lasciare il suo vecchio amico a piede libero. Frankie organizza un finto scambio in una stazione dei treni. Grazie alla collaborazione della polizia spagnola, l’uomo viene catturato con tutta la banda, mentre Emma viaggia in direzione di Parigi con il nucleo di uranio.

Che posso dire?

I siparietti comici che inizialmente trovavo piacevoli e ben inseriti, ora sembrano buttati lì a caso e i personaggi secondari sono poco più che sciocche macchiette. La loro goffa simpatia è stata aumentata a dismisura, facendoli agire in modo assurdo; agenti segreti competenti sul lavoro e completamente idioti tutto il resto del tempo.

Sono assolutamente delusa. Sembra che abbiano investito nella qualità solo i primi due o tre episodi, lasciando gli altri allo sbando, con scenette imbarazzanti a livello di una mera sit-com; a questo punto aspetto solo che aggiungano parolacce e qualche doppio senso osceno, così almeno avremo il decadimento totale.

Bellina la missione, ma 45 minuti sono lunghi da riempire e chiaramente non ne sono stati capaci.

Una grande delusione.

Lucilla

Lucilla
x

Check Also

Recensione Serie tv: Future Man 1×06

Fenici, magari questa volta il titolo non lo ...