Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie Tv: When Hope Calls -1×07- “Surprise” e -1×08- “About a Girl”

Recensione serie Tv: When Hope Calls -1×07- “Surprise” e -1×08- “About a Girl”

surprise

Bentornate Fenici, con il settimo e l’ottavo episodio ci avviamo verso la conclusione della prima stagione di questo prodotto molto carino, che non sappiamo ancora se verrà rinnovato.

Certo, molte storie sono ancore abbozzate, il triangolo amoroso tra Lillian, Gabriel e Sam, non ancora così esplicito, ha una conclusione incerta e tra Grace e Chuck non ci sono ancora gli sviluppi che speravo. Vediamo intanto cosa è successo.

È il compleanno di Grace e, Lillian vuole organizzarle una festa a sorpresa. Il vulcano di casa, sempre molto attiva, è pensierosa e non vuole che si festeggi, anzi lungo tutta la giornata, per evitare di prendersi anche solo un momento con Lillian per celebrare il suo compleanno, si carica di lavoro. Lillian ha invece organizzato una festa a sorpresa invitando gli amici più cari, tra cui Sam, che scopriamo non aver lasciato la città e lavorare presso un falegname. Durante questo episodio vediamo Lillian e il ragazzo molto vicini, c’è sicuramente un interesse reciproco, Sam infatti aiuterà Lillian a riparare un carillon che è un dolce ricordo per Grace.

Nel Frattempo Gabriel, che vuole assolutamente scoprire che fine abbia fatto il banchiere Sinclair, è sulle tracce del suo collaboratore, che dopo essere stato trovato dal Mountie, gli confessa che Sinclair non solo ha rubato, ma ha anche investito in attività il denaro e con metodi poco leciti. Capiamo allora con certezza che Ronnie è una delle vittime di questa attività di riciclaggio. Alla fine dell’episodio si scoprirà che il motivo per cui Grace non vuole festeggiare è perchè ha brutti ricordi legati a questo giorno, ma Lillian e gli amici, che la raggiungono all’Hotel alla fine della sua giornata di lavoro, le fanno capire che c’è sempre tempo per creare dei nuovi dolci ricordi.

Altra storyline dell’episodio riguarda il piccolo Fred che per varie circostanze si trova a passare una giornata al Ranch con Tess. Ho adorato l’interazione tra i due, Tess è letteralmente pazza del bambino, che sembra averle fatto riaffiorare dolcezza e istinto materno. Vediamo se questo avrà un sviluppo o meno.

Il nono episodio vede l’arrivo di alcuni nuovi personaggi. Eve Gardener si presenta a Brookfield con una sorpresa per Grace. Le due sono molto amiche, hanno trascorso otto anni nello stesso orfanotrofio e sono rimaste in contatto. Avevano il sogno di andare a vivere a New York insieme e ora che la ragazza ha due biglietti pronti, vuole che Grace si unisca a lei e cercherà per tutto il tempo di convincerla a partire con lei.

Charles Talbot è un avvocato che lavora a nome del presunto nonno di Helen. L’avvocato, temendo una truffa, è venuto a interrogare la bambina, chiedendole dettagli sul nonno, che in un primo momento Helen sembra non ricordare.

Joanna Larkin è una cittadina di Hamilton che arriva con la speranza di una “rigenerazione”, in base a un volantino dell’Hotel che invita a Brookfield per godere di queste proprietà rigenerative. È una sorta di piccola truffa che Ronnie ha architettato, ma l’incontro con Joanna e la solidarietà che la ragazza troverà nella piccola cittadina, avrà un impatto sulla sua vita, e veramente avrà una piccola rinascita. Con la collaborazione di Sam e di tutti gli amici, Helen ricorderà alcuni particolari importanti e l’avvocato le darà una seconda possibilità, in seguito alla quale ammetterà che lei è veramente la bambina che cercava. Eve è colpita dal cambiamento di Grace e decide di partite perché la ragazza le dice che ormai la sua vita è con Lillian, all’orfanotrofio. Chuck convinto che Grace stia per partire le dice di non farlo, non si sbottona più di tanto, ma è un inizio.

Forza Chuck!

Intanto Daniel intuisce che l’Hotel di Ronnie è uno degli affari di Sinclair e interroga Tess, che copre il cognato. La donna inoltre aiuta Ronnie a difendersi dall’emissario di Sinclair che lo cerca per avere i soldi. Una situazione che prima o poi esploderà come una bomba a orologeria.

Questa serie continua a puntare sui valori della solidarietà, dell’onestà e dell’amore e devo dire che continuo a trovarla piacevole e rilassante. Prima di darci appuntamento alle puntate finali, vi auguro Buone Feste.

Arrivederci a presto!

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento