Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: “Two weeks to live”-1×4, 1×5 e1x6- Finale di Stagione

Recensione serie TV: “Two weeks to live”-1×4, 1×5 e1x6- Finale di Stagione

Two Weeks To Live finale

Progetto grafico a cura di Maria Grazia

Ciao a tutti, amanti delle serie TV!

Se la volta scorsa mi sono ispirata a Fantozzi, stavolta mi tocca citare il Vicequestore Rocco Schiavone… siamo finalmente arrivati alla fine di questa rottura de co**** del decimo livello!

Maisie Williams – nonostante ce la metta tutta – appare ben poco convincente… credevo che lo scempio di let it go nello spot Audi fosse il peggio che potesse capitarmi… finché non mi sono imbattuta in questa serie e ho avuto la conferma che una volta toccato il fondo non resta che grattare, intonando le note di DEPRE dei Subsonica.

Avete presente quel pezzo scritto con i nomi degli antidepressivi il cui ritornello fa: “più giù, più giù, sto precipitando forse sto volando più giù, più giù”?

Ecco come mi ha fatto sentire Two weeks to live. Se avessi ingollato un bicchiere di anitra WC probabilmente avrei patito di meno.wo-weeks-to-live_EP04-06 rfs1

La curiosità di vedere però come sarebbe andata a finire era troppa.

Vi anticiperò solo che il finale lascia chiaramente spazio a una seconda stagione. Incredibilmente, nell’ultimo episodio si verifica infatti un colpo di coda che porta alla luce dei segreti scottanti sulla madre di Kim; la donna è l’unico personaggio davvero interessante di tutta la storia.

Gli accenni a un suo passato militare ci fanno capire meglio il perché dell’addestramento dato alla figlia, ma portano anche a una sconvolgente rivelazione che capovolgerà il mondo della giovane.

Nell’ultimo episodio si concentrano una serie di informazioni che avrebbero potuto dare valore all’intera stagione se fossero state sviluppate adeguatamente e non ammassate a dieci minuti dall’epilogo.

Senza contare i numerosi intermezzi “umoristici” il cui unico risultato è stato quello di procurarmi un terribile cerchio alla testa.

Dallo scantinato della mia disperazione per questo orrore, vi do appuntamento alla prossima serie TV.

 

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento