Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The Walking dead 9×12 – “Guardians”

Recensione Serie Tv: The Walking dead 9×12 – “Guardians”

Bounty

 

 

Rieccoci tra i vaganti, in questo nuovo episodio fondamentale per comprendere i Sussurratori e il loro rude stile di vita, intelligentemente messo in evidenza nei vari cambi tra quanto accade nella foresta e le vicende narrate ad Alexandria.

 

 

All’inizio siamo in un campo. Alpha e il suo gruppo stanno portando Lydia indietro e fin dal primo momento la durezza di questa madre è palese. La ragazza è spaventata. Mente quando viene interrogata su quanto è riuscita a scoprire a Hilltop, perché non vuole mettere in pericolo quelle persone, ma Alpha intuisce subito che non sta dicendo la verità.

 

 

Ad Alexandria, intanto, Michonne discute con il Consiglio. Gabriel insiste che è necessaria più apertura nei confronti delle altre comunità amiche, mentre lei resta ferma nella sua convinzione che la sicurezza della loro gente, soprattutto a causa della nuova minaccia rappresentata dai Sussurratori, è prioritaria: uscire per partecipare alla fiera, metterebbe in serio pericolo i viaggiatori.

Dopo aver assistito impotente alla morte di Jesus, Aaron rivela di aver cambiato idea rispetto alle conversazioni avute in precedenza ed ora concorda con lei. Siddiq rimarca il fatto che è stata proprio Carol a chiedere il loro aiuto, perché il Regno è in grave difficoltà, ma Michonne risponde che le strade che separano le due comunità sono dissestate e pericolose.

 

 

La seconda tappa di Michonne è la cella di Negan. Lui puntualizza immediatamente che durante la sua fuga avrebbe potuto farle del male, ma che ha scelto di non farlo. Quando lei insinua che sia tornato solo perché fuori non ha trovato nulla, non solo conferma la sua teoria, ma le suggerisce anche che potrebbe aiutarla nella gestione di Alexandria, visto che è chiaro che non ha intenzione di ucciderlo (Negan è stato imprigionato circa 7 anni e mezzo prima dei fatti raccontati oggi, stando ai salti temporali).

 

Nel frattempo, nel bosco, Henry viene catturato e portato al cospetto di Alpha.

Lydia cerca di mascherare la sua preoccupazione per lui colpendolo con un pugno, ma la madre nota la sua esitazione; una volta arrivati al campo, Henry viene legato a un albero.

Daryl e Connie sono sulle loro tracce, grazie a Cane.

Al campo, Alpha viene affrontata da un membro del gruppo che contesta la sua decisione di mettere a rischio tutti loro per salvare sua figlia. La donna replica che era solo un modo per ottenere informazioni, ma viene sfidata per il ruolo di leader.

Astutamente, prende la compagna dell’uomo, insinua sia stata lei a convincerlo a fare questa scelta e la decapita con una garrota. Consegna a Sean la testa della donna e subito dopo lo pugnala, perché “piangere è da deboli”.

 

 

Ritornando a Hilltop, la telenovela che coinvolge Gabriel, Rosita, Siddiq e un defilato Eugene continua, quando quest’ultimo fa da paciere e convince il prete ad accettare serenamente la gravidanza della compagna, nonostante il figlio sia di un altro uomo.

Fortunatamente, ci spostiamo subito da Michonne, che deve discutere con Judith a proposito del rapporto che la piccola ha instaurato con Negan: non vuole più che lei parli con quell’uomo. La Piccola Spaccaculi, tuttavia, è più pronta e intelligente della gran parte dei personaggi della serie e risponde alla madre con sagacia, quando questa insiste che Negan non cambierà mai.  “Tu lo hai fatto!” le dice.

Michonne manda Judith in camera sua e scoppia in lacrime.

Poco dopo la vediamo dare finalmente il suo assenso al Consiglio, così Alexandria prepara una carovana di viveri da portare alla fiera del Regno.

 

Henry, intanto, è ancora legato a quell’albero. Lydia gli passa accanto e gli mostra con discrezione che sta indossando la collana che lui le ha regalato: è dalla sua parte.

Alpha e Beta decidono di usare Henry per capire cosa prova la ragazza e le ordinano di ucciderlo. Lydia afferra il coltello e inizia a piangere.

Daryl e Connie salvano Henry all’ultimo momento, conducendo una mandria nel campo. I vaganti uccidono tutti i Sussurratori privi di maschera, mentre i nostri portano via velocemente i due ragazzi.

 

 

Wow! È vero che le scene di Alexandria hanno rallentato molto l’episodio, però i continui cambi sono stati fondamentali per mantenere alta la tensione.

Come detto in apertura, il confronto tra le due comunità era incredibilmente significativo perché rappresenta modi ben distinti di sopravvivere: Michonne, chiusa nella sua estrema necessità di tenere al sicuro chi ama; Daryl, Connie ed Henry, che mettono se stessi in pericolo per salvare qualcuno; e infine abbiamo Alpha, che continua a paragonarsi a un animale, considerandosi forse una sorta di evoluzione della specie umana, e mette se stessa al di sopra di chiunque.

Perfino i maldestri tentativi di accarezzare la testa della figlia, forse per rassicurarla, non sono altro che brusche manate.

Mi chiedo sinceramente perché dare tanto spazio alla storyline del feto di Rosita, visto che coinvolge una rosa di personaggi che in passato ne hanno fatte di cotte e di crude e non sono sicuramente tra i favoriti del fandom.

Uno dei tre uomini si sacrificherà per salvarla?

La carovana partita da Alexandria molto probabilmente verrà attaccata, trascinando nuovamente Michonne nell’ennesimo conflitto: userà finalmente Negan?

Come negli episodi precedenti, Daryl ha dimostrato di essere sempre un passo avanti agli altri, anche se è chiaro che l’aver salvato Lydia dalla madre avrà conseguenze molto pesanti per tutti.

Anche questa settimana un episodio eccellente, che ci fa perdonare i tanti picchi negativi avuti in passato: questo arco narrativo ha qualcosa di epico.

Alla prossima, dunque!

 

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione Serie tv: Future Man 1×06

Fenici, magari questa volta il titolo non lo ...