Home » Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip » Recensione serie Tv: The Walking Dead -10×14-“Look at the flowers”

Recensione serie Tv: The Walking Dead -10×14-“Look at the flowers”

look at the flowers

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Un titolo evocativo, Fenici, che ci porta direttamente a uno dei momenti più iconici della serie: quando Carol, distrutta dal senso di colpa e dal dolore, dice alla giovane Lizzie di guardare i fiori e le spara alle spalle. Quella è stata l’ultima goccia, l’evento che ha cambiato irrimediabilmente Carol nella “macchina da guerra” che conosciamo.

Alpha è morta, Negan l’ha uccisa per avere una volta per tutte il perdono e il rispetto degli altri sopravvissuti, ma c’è di più: Carol gli aveva assicurato che l’avrebbe accompagnato, garantendo per lui, e invece dopo una breve conversazione lo lascia solo, addentrandosi nella foresta in compagnia dei suoi demoni.

Negan sa di non poter tornare ad Alexandria senza un garante, e va quindi alla capanna in cui aveva imprigionato Lidya per proteggerla dalla madre, ma vi trova Daryl pronto a ucciderlo.

Carol intanto va verso il capanno in cui conserva la sua canoa (?), mentre il fantasma di Alpha le dà il tormento, distogliendo la sua attenzione dai reali pericoli che si trovano tra gli alberi e mettendo la sua vita a rischio.

E Beta? Scopriamo che forse non era Alpha la più pazza del branco. Il suo vice toglie la sua testa dalla picca sulla quale l’aveva esposta Carol, le fa mordere un Sussurratore troppo chiacchierone e se la porta via in un sacco, in quella che sembra la sua casa, o un rifugio personale. C’è una chitarra, ci sono locandine di concerti e vinili di un cantante country di successo: è lui, nella sua vita precedente.

Qui ha una sorta di epifania, anche grazie ai testi delle sue stesse canzoni, che dopo una brevissima crisi di fede lo riportano alla sua vera natura di Sussurratore, non come vice di Alpha, ma come nuovo leader.

Infine, Ezekiel e Yumiko accompagnano Eugene all’incontro con la misteriosa Stephanie. Durante il viaggio le condizioni di salute del Re lo mettono seriamente in pericolo e a farne le spese è il suo cavallo, che viene morso; Ezekiel dubita di se stesso e della sua capacità di tenere al sicuro le persone che ama, e dice ai compagni di non farsi scrupoli e lasciarlo indietro se non dovesse essere più in grado di proseguire, ma Yumiko giustamente gli fa notare che lui è l’uomo che ha costruito un Regno durante l’apocalisse. Questo lo rinfranca e quando arrivano in città (scusate, non ho capito quale) il Re si sbellica dalle risate assistendo al teatrino messo in scena da una ragazza, che ha posizionato i vaganti come se stessero ancora vivendo le loro vite quotidiane.

La ragazza è Princess, i lettori del fumetto lo sanno, e l’unica minaccia è rappresentata dalla sua prorompente positività.

Redenzione. È ciò che Negan cercava quando ha accettato di uccidere Alpha, e ciò di cui ha bisogno ora Carol, che per portare a termine il suo piano ha dovuto sacrificare molte persone, ma sia chiaro: Negan non è cambiato. Lo dice chiaramente a Daryl dopo averlo salvato dai Sussurratori. Gli piaceva essere libero, in giro con Alpha, e soprattutto gli piaceva sentirsi importante, perchè lui fondamentalmente è uno stratega, un condottiero, un leader. Se Alpha non avesse ucciso persone innocenti, ragazzini compresi, lui avrebbe continuato a seguirla in barba al piano originario, e qui ci torna alla mente lo scorso episodio, quando ha incessantemente tentato di empatizzare con lei e farle dire qualcosa “di buono”.

Mentre attendono inutilmente il ritorno di Carol si confida con Daryl e i due, dopo anni, trovano finalmente se non la pace perlomeno una tregua. Non si piacciono, ma almeno non si ammazzano.

Carol alla fine torna ad Alexandria, dopo aver rischiato di morire e aver capito che non è la morte ciò di cui ha bisogno: forse la sua costante ricerca di un ruolo a cui conformarsi finirà, ma non oggi. Per oggi si limita a sopravvivere.

Purtroppo dovremo considerare il prossimo episodio come un finale di stagione, visto che a causa del Covid è stata posticipata a data da destinarsi la messa in onda del vero finale, che “pare” uscirà come speciale nei prossimi mesi. Fortunatamente le storie chiuse sono molte, ci restano gli abitanti di Hilltop da accasare, Connie in una caverna e poco altro, ma spero di potervi dare qualche spoiler succoso al più presto.

Stay tuned, Fenici!

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Shiv Part One

Recensione Serie Tv: Stargirl – 1×07 – “Shiv Part One”

Dopo la batosta inflitta da Sport man e ...