Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie Tv: The Spanish Princess – 1 stagione

Recensione serie Tv: The Spanish Princess – 1 stagione

The Spanish Princess

Progetto grafico a cura di SweetFire

Vi piace ficcare il naso tra gli intrighi di palazzo? E se la famiglia blasonata in questione fosse quella inglese? Allora seguitemi in questa nuova avventura dove consiglierò delle serie e vi parlerò di una in particolare.

Tutti conoscono The Crown, tra l’altro si vocifera che Meghan Markle, stia cercando di entrare a far parte della serie, io questa donna non la capisco, sei diventata un membro della famiglia reale, ti sei voluta allontanare e adesso vuoi far parte del cast? Per caso nella testa della duchessa c’è la scimmia che batte i piatti come in quella di Homer Simpson? Mah, probabile.

Tralasciando gli attuali intrecci nobiliari… torniamo indietro nel tempo. La scrittrice e storica, Philippa Gregory, ha fondato la sua fortuna pubblicando una moltitudine di romanzi con protagoniste femminili e raccontando tutta la storia inglese dalla Guerra delle due Rose fino alla famosa dinastia Tudor.

Dopo la fortunata serie The White Queen con protagonista Rebecca Ferguson, e la successiva The White Princess, che mi è piaciuta meno rispetto all’altra e che vede come protagonista Jodie Comer, la psicopatica di Killing Eve, a maggio 2019 è arrivata la serie: The Spanish Princess, che con 8 episodi ci racconta l’ingresso alla corte inglese dell’infanta spagnola, Caterina D’Aragona.

Come tutte quelle che si basano su fatti storici, anche questa, si prende un’infinità di licenze poetiche. Caterina, arrivata in Inghilterra, non trova il principe Enrico che dovrebbe avere 10 anni, ma vede un bonazzo che ha la sua stessa età… ovviamente.

Poi compare il promesso sposo, nonché futuro re d’Inghilterra: il principe Arthur, un cesso che ha gli stessi capelli di Fantaghirò (all’epoca andavano di moda); però se mi presenti Enrico come il fighetto della corte e il futuro re come un mocho vileda, già capiamo dove si vuole andare a parare. Divertitevi a trovare le differenze.

Secondo gli esperti i due sposi hanno consumato il loro matrimonio, purtroppo Arthur si ammala e muore.

La tenace e persuasiva Caterina desiderosa di ottenere ciò che le è stato promesso sin dall’infanzia, ovvero la corona di un regno dove il popolo si lava una volta a settimana con lo sgomento generale della corte spagnola, mentirà per diventare non solo regina ma per sposare l’uomo di cui si è innamorata, che per l’epoca era qualcosa di impensabile nella nobiltà. Dopo una serie di vicissitudini e sogni pruriginosi da parte di Caterina, lei ed Enrico si sposeranno iniziando il loro matrimonio basato su un’infinità di bugie. Tanto tutti sappiamo come andrà a finire… male.

La prima serie introduce i personaggi e le loro storie, sinceramente l’ho trovata un po’ noiosetta; spero che la seconda stagione sia più accattivante, Enrico VIII è famoso per la sua tirannia e la tendenza a cambiare moglie nei modi più disparati, quindi dateci la ciccia, vedere i due che tubano come colombelle alla lunga stufa.

Gli altri personaggi sono noiosi e sinceramente le loro dinamiche non mi hanno interessata. L’attrice che interpreta Caterina D’Aragona è Charlotte Hope, amica di merende di Ramsey Bolton ne Il Trono di Spade. Non mi ha particolarmente colpita.

Per quanto riguarda le scenografie e i costumi sono migliori e azzeccati all’epoca storica non come quelli della serie Reign.

Io vi consiglio di vedere The White Queen, The White Princess, The Spanish Princess e I Tudors… trovo che sia un modo accattivante e divertente di ripassare o conoscere la storia inglese, anche se molto spesso le cazzate abbondano.

Ci vediamo il 12 ottobre con la seconda serie di The Spanish Princess… alla prossima!

 

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento