Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: The Mandalorian -01×08- “Chapter 8 – Redemption”

Recensione Serie Tv: The Mandalorian -01×08- “Chapter 8 – Redemption”

Chapter 8

Ebbene con l’ottavo episodio siamo giunti alla fine di questo viaggio, almeno per ora; la seconda stagione è in lavorazione e uscirà nell’autunno 2020.

Dopo la conclusione poco originale della saga cinematografica di Star Wars, questa serie ha portato una ventata di aria fresca, regalandoci personaggi e storie nuove, dimostrandoci che la Galassia è vasta, lontana e non piccola come la lampada di Aladino, dove tutti sono imparentati o legati a Palpatine e agli Skywalker.

Quindi, cosa è successo in quest’ultimo episodio? Ve lo dico subito senza troppi giri di parole. Ancora non sappiamo nulla del “piccoletto”, lui possiede la Forza, e il compito di Mando è prendersi cura di lui, oramai i due sono una famiglia e il loro destino è legato l’uno all’altro.

Quello che è davvero interessante è la verità che scopriamo riguardo le origini del vero protagonista, da cui prende il nome la serie; Mando è un trovatello, ha perso la sua famiglia e una volta raggiunta la maggiore età ha giurato fedeltà al Credo, perché i Mandaloriani non sono una razza ma un credo… e finalmente conosciamo il suo nome, Din Djarin. E in una scena molto bella possiamo vedere il suo volto.

Lui, Cara e Karga sono in trappola e stanno per essere letteralmente vaporizzati, l’intervento del droide IG-11 sarà provvidenziale, perché aiuterà loro, salverà il “piccoletto” che era stato catturato e inoltre si sacrificherà per farli fuggire.

L’episodio termina con la sconfitta di Moff Gideon; Cara e Karga decidono di rimanere sul pianeta Navarro, libero dal dominio imperialista, mentre Mando e il “piccoletto” partono diretti verso nuove avventure… ma Gideon, ancora vivo, continuerà a dar loro la caccia.

Un episodio ricco di combattimenti, rivelazioni sul protagonista e scene davvero emozionanti, la più bella per me è proprio quella in cui Mando ricorda la morte della sua famiglia… scena stupenda.

Vi dirò i pro e i contro di questa serie, che nel complesso mi è piaciuta da matti.

Iniziamo con ciò che mi è piaciuto: il protagonista, interpretato da Pedro Pascal, con il supporto di due stuntman, ha dato corpo e anima a un personaggio affascinante e misterioso; la regia dallo stile simile ai vecchi film di George Lucas; i combattimenti ben realizzati senza un uso eccessivo della CGI; aver ampliato il mondo creato da George Lucas con personaggi e avventure nuove. Inoltre l’ultimo episodio è stato fantastico perché alla fine compare nelle mani di Moff Gideon, la spada laser più potente della saga di Star Wars… la Darksaber, la storia di questa spada è lunga, vi dico solo che è stata creata dal Mandaloriano Tarre Vizsla, che fu uno Jedi. Quindi nella prossima stagione ci sarà molto da vedere.

Ora passiamo a quello che non mi ha entusiasmato: la trama era partita bene, poi però il filo narrativo si è un po’ perso per strada, con episodi talvolta noiosetti, sebbene con il finale di stagione ci sia stata una ripresa (grazie al cielo); il “piccoletto” o “Baby Yoda”, carino ma non si è detto niente su di lui, sappiamo solo che possiede la Forza (lo dico sinceramente, personaggio davvero dolce, ma il mio preferito è Mando); infine mettere il cattivo solo al termine della storia, ha reso tutto un po’ debole; giuro, se esce fuori Palpatine nella prossima stagione sclero di brutto, mi rifiuto di credere che in questa cavolo di Galassia ci sia solo lui come villain, siate creativi, dopotutto è il vostro lavoro.

Dalla Galassia lontana lontana (ovvero casa mia), il viaggio per ora è finito, quindi potete togliere le cinture e ci vediamo alla prossima avventura!

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione Serie Tv: Le ragazze del centralino – Stagione 5 – Prima parte

La quinta stagione de Le Ragazze Del Centralino ...