Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv : The Last Ship – Episodio 3×09 e 3×10 ” Paradise ” &” Scuttle “

Recensione Serie Tv : The Last Ship – Episodio 3×09 e 3×10 ” Paradise ” &” Scuttle “

Recensione doppia questa settimana per recuperare la pausa di ferragosto… come? Voi eravate qui ad aspettare? Beh, mi spiace, io ero al mare insieme all’equipaggio della James! 😉

A proposito della crew, questi ragazzi non sanno mai stare buoni e si trovano subito nei pasticci! Grazie a Takehaya trovano l’isola (paradise) in cui Peng ha le fabbriche dove costruisce le bombe, quelle col fumo verde che inibiscono la cura per intenderci, sta di fatto che i nostri non fanno neanche in tempo ad attraccare che Peng già lo sa…

Facendo un salto a St. Louis scopriamo che Kara riesce a decifrare il codice che disturba le comunicazioni radio americane, “che gran culo ragazza mia”, Val erano mesi che ci lavorava su e nonostante fosse un genio del PC non aveva capito un tubo!

Facendo due più due Kara segna sulla mappa tutti i punti delle coordinate tradotte e, sorpresa sorpresa, sono esattamente le coordinate della James in tutti i punti dove si è trovata nei guai! La brillante ragazza ne deduce che c’è qualcuno alla Casa Bianca che fa da spia a Peng.

the last ship 9-1

Il capitano Chandler intanto, al telefono con Mr President 2.0, dichiara che se riuscisse a distruggere la fabbrica di armi di Peng sarebbe un duro colpo per le manie di conquista del presidente cinese, ma per fare ciò la James ha bisogno di rinforzi. Mr President 2.0 si dice d’accordo e concede alla James l’appoggio di altri due cacciatorpediniere americani presenti nella zona.

Chandler raduna le altre due navi in prossimità della fabbrica, iniziano a prepararsi, ma ad un tratto dalla costa partono decine di missili! Una nave americana affonda, l’altra è seriamente danneggiata, la James ha danni superficiali e Tom dà ascolto al suo omino nel cervello: qua qualcuno ha fatto la spia!

the last ship 9-2

Kara è in preda all’ansia e in uno slancio cerca di comunicare alla James di cambiare posizione ma quelli del consiglio glielo impediscono e lei, attanagliata da una gran paura, scappa e mette al sicuro la sua famiglia.

Nel mar della Cina intanto si fa la conta dei danni e si raccolgono i feriti in mare, Tom è furente e lo è ancora di più quando la squadra al radar intercetta una serie di codici che traduce in un lampo: sono gli stessi codici di Kara e sono trasmessi dall’America e non dalla Cina. UN ATTIMO, riassumiamo: Val che era considerata il genio assoluto tra gli hacker in mesi e mesi non era riuscita a tradurre niente, Kara ci ha messo un paio di puntate e questi della James solo due minuti? Mi dispiace Kara mi rimangio il “che culo”!

the last ship 9-3

A St. Louis Kara va dell’unica persona di cui si fida, il giornalista che aveva incastrato Mr President 1, ci ragionano su e hanno le prove di essere sulla strada giusta quando un killer irrompe in casa e cerca di ucciderli ma Kara, che ricordiamoci e un marine, lo fa fuori in un attimo.

Scopriamo la verità quando Mr President 2.0 è sollevato dal suo incarico dal consiglio (vedete che ho fatto bene a non informarmi sul nome?!?), ora è solo un burattino perché lo scopo del consiglio è quello di dividere l’ex America in più Stati e Peng li sta aiutando tenendo Tom lontano e cercando di ucciderlo, in cambio dell’egemonia in Asia!

E così tutti i nodi vengono al pettine quando alla James arriva un messaggio di confinamento e arresto per Chandler ma i marinai non ci stanno, il piano è chiaro, è tutto un complotto, l’equipaggio si “ammutina” e si schiera con Tom.

La caccia a Peng è appena iniziata!

Recensione a cura di: 

Krys

Editing a cura di :

Maria

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento