Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: The Flash 6×18 “Pay The Piper”

Recensione Serie Tv: The Flash 6×18 “Pay The Piper”

Pay the Piper

Progetto grafico a cura di Teresa

Salve velocisti, siamo arrivati al penultimo episodio della stagione, inutile ripetere che dovevano essere di più, ma la pandemia che ha sconvolto il mondo ha colpito anche le serie tv.

Episodio di per sé abbastanza contrastante, essendo il penultimo, avrebbe dovuto creare quel pathos atto a elevare l’hype alle stelle in attesa del finale, ma ahimè non l’ha fatto, perché non era stato previsto che lo fosse.

Iris intrappolata nel Mirrorverse ormai da un bel po’ inizia ad avvertire gli effetti deleteri di quel mondo, fortunatamente riesce a trovare Kamilla, la quale sembra stia costruendo qualcosa, speriamo che le due insieme possano dare, se non altro, un segno ai nostri che si trovano nel mondo reale che li aiuti a capire come salvarle, di Singh ancora, nessuna notizia.

Tranne questo piccolo accenno, la trama inerente Eva McCulloch non sembra andare avanti, anzi, è proprio ferma, il che è un peccato perché come avevo già detto, i nostri sono finiti nel fuoco incrociato tra lei e il marito Joseph Carver, per tanto solo danni collaterali;   inoltre se finalmente la nostra pazza … Mirror Master, facesse fuori il suo congiunto, Joe potrebbe uscire dal programma testimoni e riunirsi alla sua famiglia.

Il cattivo dell’episodio è un altro villain riesumato dalla precedente stagione e dai primi episodi di questa e cioè: Goodspeed, che verrà sconfitto da un altro vecchio personaggio, Hartley Rathaway aka Pied Piper, del quale la Crisi ha cambiato, diciamo il suo status, da alleato a nemico.

Scopriamo infatti che lo scontro con Barry aveva reso il suo ragazzo instabile, le molecole del suo corpo vibravano a velocità assurda, tanto da doverlo tenere in una specie di stasi.

Nonostante un primo tentativo di salvarlo sia andato male, Pied Piper, dopo aver ascoltato una conversazione dei nostri decide comunque di aiutare Flash, sappiamo che in questo telefilm tutti hanno sempre diritto alla redenzione. E se una buona azione ne porta altre, anche il suo principe azzurro viene salvato, e… vissero felici, malviventi e contenti.

Molto belle le scene dello scontro tra i due velocisti, con effetti speciali notevoli, azzarderei   che siano stati i migliori visti in questa stagione, ma aspetto, magari il prossimo episodio sarà ancora meglio.

Goodspeed introduce quello che si suppone sarà il villain della prossima stagione, l’ennesimo velocista megalomane che vuole essere il nuovo Dio della velocità? Sembrerebbe così, ma spero veramente di sbagliare, sarebbe un inizio davvero triste che sa di già visto.

Intanto i nostri in questo episodio hanno sofferto molto, la frustrazione nel non riuscire a salvare, anzi, di non essere in grado di salvare le persone che amano, sembra disgregare l’unione del team, ma Barry, con uno dei suoi bei discorsi motivazionali riesce a rimettere tutto nella giusta prospettiva, non solo, in 40 minuti si passa dal “è finita, non c’è speranza” al “abbiamo un piano”. Ho decisamente bisogno di amici così, hai visto mai che risolverebbero anche i problemi più banali della mia vita 😊

Che dire, aspettiamo di vedere il finale di stagione e speriamo che non deluda.

 

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento