Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie TV – The Equalizer – 01/02×01

Recensione Serie TV – The Equalizer – 01/02×01

The Equalizer

Progetto Grafico di Vita Firenze

 

Fenici, io non riesco a resistere se vedo che inizia una nuova serie Crime, almeno le prime puntate le devo vedere, poi decido se continuare o meno con la visione.

Questa nuova serie Sky sarà sicuramente segnata in agenda.

Non ha niente di nuovo, i buoni che cercano di impedire ai cattivi di fare del male a degli innocenti, però la protagonista è interpretata dall’attrice Queen Latifah che mi piace molto.

Se gli argomenti sono i classici del Crime, le interpretazioni sono molto buone. Per il momento non ci sono state scene eclatanti rimanendo nella media. Molte di queste, sicuramente improbabili, che mio marito definirebbe “Americanate”, riempiono la serie, ma a me non danno fastidio.

Un’agente della CIA ha avuto problemi nella sua ultima missione e decide di uscire dall’agenzia.

Una ragazza assiste a un omicidio, ma gli assassini non riescono a ucciderla, così cercano di incastrarla. Per fortuna nella sua strada incrocia Robin, che deciderà di aiutala, mettendo in luce che la società americana pensa sempre il peggio delle persone di colore.

L’argomento del razzismo è affrontato molto bene, con argomentazioni profonde e che fanno riflettere.

Tra i personaggi troviamo anche Chris Noth, che io associo sempre a Sex in the City (che non ho visto, ma di cui le mie amiche ne facevano un gran parlare), vi dirò che in questo ruolo e invecchiato mi piace molto.

Ovviamente ogni episodio affronta storie diverse che hanno sempre un lieto fine; alla fine del primo episodio Robin non riesce a togliersi dalla testa che le istituzioni non facciano molto per aiutare i più deboli, così decide di rendersi disponibile per aiutare chi si trova in difficoltà.

 

Secondo episodio

In questo episodio Robin viene contattata da una madre a cui hanno rapito il figlio;lei lavora in casa di un agente dell’FBI, e i criminali la ricattano per obbligarla ad aprire la cassaforte del suo datore di lavoro consegnando così loro il contenuto.

Robin scopre che l’agente indaga in un traffico di donne, e che il capo dell’organizzazione ha dei dubbi su di lui. Purtroppo c’è una talpa anche tra i membri della squadra dell’FBI, così Robin si trova a dover affrontare sia l’organizzazione criminale sia la CIA, che vorrebbe riaverla in squadra.

Succederanno molti colpi di scena, ma Robin riuscirà a portare a termine la sua missione e presenterà le sue condizioni alla CIA per rientrare e non avere problemi con loro.

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 1]

Francesca

Lascia un Commento