Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie TV: Teen Wolf 6×14 FACE-TO-FACELESS e 6×15 PRESSURE TEST

Recensione Serie TV: Teen Wolf 6×14 FACE-TO-FACELESS e 6×15 PRESSURE TEST

Settimana con doppio episodio! Dopo la morte di Brett e Lori in quella passata, in questa abbiamo le conseguenze di quello scontro, inoltre Liam si è trasformato di fronte ad un sacco di persone e ora si rifiuta di uscire di casa.

Scott e Mason riescono, però, a convincerlo e tornati a scuola, l’atmosfera è davvero irrespirabile. Gli occhi e i bisbigli di tutti sono indirizzati al povero Liam che si sente circondato. Allo stesso tempo i suoi compagni di lacrosse decidono di cacciarlo dalla squadra.

Successivamente, scopriamo che tutta questa paura e odio, nei confronti delle creature soprannaturali, servono per reclutare altri possibili cacciatori.

Il branco, nel frattempo, si riunisce e cerca di trovare una soluzione; Chris Argent viene mandato a negoziare con Gerard, prima che lo faccia qualche altra creatura.

In città è arrivata una nuova licantropa: Queen, la quale verrà ferita da uno dei vice di Stilinski.

Gerard rifiuta la possibile pace offertagli da Argent e si prepara all’imminente caccia.

Altri cacciatori hanno però catturato altri licantropi, tra i quali c’è Theo, vivo e sottoposto a torture insieme a due lupi del branco di Satomi.

I tre riusciranno a scappare, ma dopo poco vengono fermati dallo sceriffo che li porta in prigione, accusando i due licantropi di Satomi di omicidio e scagionando Theo.

Alla centrale, però, arrivano anche gli altri membri del branco che faranno i conti, ancora una volta, con la nuova cacciatrice, che questa volta non è sola. Circonda la centrale e ricatta Stlinski per avere tutte le creature soprannaturali nascoste all’interno dell’edificio.

Alla fine della puntata arriverà il padre di Scott a negoziare, facendo promettere a tutto il gruppo di partire senza voltarsi indietro.

Okay, sono state due puntate davvero ricche.

Quindi, bando alle ciance e veniamo al dunque!

Nella prima puntata, il povero Liam deve essersi trasformato in Hanna Backer di ’13’ più che in un licantropo. Pestato a sangue, insultato e provocato ha dovuto più volte fare appello al suo mantra. A mio avviso sono state davvero delle scene molto dure e aggiungerei cattive.

Theo, scomparso qualche puntata fa, è ricomparso. L’avevo detto che finché non si vede il cadavere, nessuno è davvero morto. Bene! Sono più che felice di vedere ancora quel megafusto di Cody Christian sullo schermo e, nel finire della puntata, sembra essersi integrato in quello che è il branco. Spero tanto sia così. Sarebbe davvero interessante vedere la vera natura di Theo e finalmente dalla parte dei ‘buoni’, sarebbe un’ulteriore crescita per il suo personaggio.

Il ‘nemico’ non ancora annunciato, da quello che ho capito, non è il gruppo di cacciatori, ma quella schifosa persona senza volto che scatena il panico intorno a sé. Più volte, in queste due puntate, abbiamo visto creature come Malia accorgersi di questa presenza. Non resta che aspettare e vedere se anche tutti gli altri riusciranno a capirlo e se alla fine la tanto agognata guerra non sarà tra cacciatori e creature, ma tra tutti loro contro questo…mostro?! Possiamo chiamarlo così?!

Ancora una volta abbiamo avuto anche qualche piccolo assaggio della coppia Scott + Malia, davvero carini a mio avviso.

La parte più struggente però è stata quella del finale, tutti salutano Mason, lasciandolo praticamente da solo contro tutti. Il branco finge di andarsene, in modo da mantenere questa tregua che è riuscito ad ottenere il padre di Scott, per il momento. Ma all’ultimo, Mason scoprirà che nessuno se ne è andato davvero, sono solo nascosti nel laboratorio di Dikon e stanno escogitando un modo per risolvere la situazione. Un finale davvero azzeccato, con la suspense giusta!

QUI trovate la lista degli episodi precedenti con le relative recensioni

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS