Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: Supernatural -15×06- “Golden Time”

Recensione serie TV: Supernatural -15×06- “Golden Time”

Supernatural 15

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Care Fenici ben ritrovate con un nuovo episodio non esattamente brillante o esilarante, difatti sembra che stiamo entrando in quella fase in cui succede poco o nulla, per arrivare poi di corsa alla fine dove, invece, succederà di tutto e di più.
In parole povere la maratona di Scooby-Doo di Dean viene rovinata dallo spettro di Eileen, una donna sorda che i fratelli avevano aiutato in passato, ma che era morta sotto gli artigli dei segugi infernali. Ovviamente ne segue la solita tiritera del “ma non dovevi essere in Paradiso?”, bla bla bla. Purtroppo la ragazza è finita all’Inferno e una volta che la tua anima viene mandata laggiù, non c’è verso che tu possa finire lassù, a volare con gli
angioletti.
Eileen non vuole rimanere né sul piano terrestre, in forma spettrale, né tornare all’Inferno, sicché restano solo due alternative:
1- Venire intrappolata in una prigione anti-spettro;
2- Vedere se nell’appartamento di Rowena si trova qualcosa.
Vince la seconda alternativa. Ma siccome gli sceneggiatori non amano rendere le cose facili, ovviamente Sam viene rapito e stregato da una fattucchiera e dalla sua piuttosto discutibile figlia, molto somigliante alla Samara di The Ring in versione Scary Movie 3.
Le due vogliono rubare tutto ciò che è in casa di Rowena, usando Sam, che è il solo a poter entrare impunito nell’appartamento.

Inizialmente Sam sembra avere la peggio, ma poi Dean ed Eileen operano “il miracolo Winchester” che fa sì che le streghe muoiano e loro ne escano vivi e vittoriosi. Come ciliegina sulla torta riescono pure a riportare in vita lo spettro della loro amica, grazie ad un incantesimo non finito di Rowena e completato da Sam, quindi bentornata alla vita Eileen, cerca di rimanere viva questa volta!

Da tutt’altra parte il nostro angioletto musone, Cass, gioca a fare l’agente speciale, uccide un Djinn, aiuta una madre a trovare e salvare il figlio e capisce che starsene così solo soletto non gli piace più, è il momento di tornare dai suoi “colleghi” cacciatori.
Bentornato Cass!!!

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento