Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Supernatural 14×04 “Mint Condition”

Recensione Serie Tv: Supernatural 14×04 “Mint Condition”

Finalmente la puntata “leggera e divertente”, come le chiamo io. Sono puntate dove non si avanza con la trama della stagione, ma ci danno modo di ridere e rilassarci. I protagonisti sono coinvolti in bizzarre occasioni con fantasmi, vampiri, demoni e nerd.  Se volete sapere di più, proseguite la lettura.

Giorno 30 ottobre, serata prima di Halloween. Iniziamo questo simpatico episodio, con Dean sdraiato in camera sua concentrato a guardare il suo film horror preferito (a parere mio, hanno creato un personaggio horror mescolando un po’ di Freddy Krueger, Jason e Chucky la bambola assassina e chi ama gli horror sa benissimo di che parlo), mangiando pizza a volontà. E’ vero, provo invidia nel vedere quel “bronzo di Riace” mangiare così tanto. Viene interrotto dal fratello, preoccupato perché non esce dalla sua stanza da una settimana. Gli propone di andare a controllare un episodio un po’ anomalo accaduto ad un ragazzo, Stuart. All’inizio Dean non sembra interessato, ma appena Sam accenna dell’aggressione da parte di un giocattolo assassino (ora sinceramente non so di che personaggio, serie o cartoni o altro faccia parte questo giocatolo), sarà il motivo che farà uscire il recluso dalla stanza.

Giorno 31 ottobre, Halloween. I due fratelli si fingono agenti di assicurazioni per la vita, e iniziano ad indagare, scoprendo che il ragazzo è stato veramente aggredito dal giocattolo, ma ha ricevuto offese ed insulti da tutti e così ha ritrattato tutto e finge non sia successo nulla. Non convinti delle parole di Stuart, decidono di aspettare in auto davanti casa, sperando succeda qualcosa. Poco dopo, il mal capitato esce urlando aiuto e sporco di sangue. Dean entra nella casa e scopre la presenza di un fantasma.

Decidono di scoprire chi è il fantasma. Sam va dove lavora Stuart e parla con la sua collega, scoprendo che è stato licenziato dal vecchio proprietario perché rubava. Ora che l’anziano è morto, la gestione è passata alla ragazza e al migliore amico di Stuart. I ragazzi, essendo amici, non se la sono sentiti di non ridare il lavoro al loro amico “ladro” e il fantasma non ha digerito la cosa. Eccolo che sbuca rendendo “vivo” il pupazzo a grandezza umana del film preferito da Dean. Intrappola Sam e la ragazza nel negozio e si dirige verso l’ospedale. Sam avvisa il fratello dell’arrivo del pupazzo-fantasma, e che non c’è un corpo da bruciare perché è stato cremato. Come ben sapete, se siete fan di questa serie, i fantasmi si scacciano solo con sale e ferro. Invece per farli passare oltre, bisogna bruciare il corpo o un oggetto a loro caro in vita. A questo punto si punta tutto sull’oggetto.

Il pupazzo vivente trova Dean ad attenderlo all’ospedale pronto con un’ascia in mano. E anche questa volta il povero ragazzo se le prende di santa ragione, finché non arriva Sam riferendo che l’oggetto da bruciare è il portachiavi. Ovviamente riescono a fermare il pupazzo e a scacciare il fantasma.

Ritornano a casa e finalmente Sam confessa a Dean il motivo dell’odio verso la festa di Halloween… ma questo particolare lo lascio alla vostra visione. L’unica cosa è che spero in un altro episodio di Halloween con i fratelli vestiti da Thelma e Louise.

Lucilla

Lucilla
x

Check Also

Fear and Loathing on the Planet of Kitson

Recensione Serie Tv: Recensione Serie TV: Agents of Shield 6×08 “Rotta di collisione (1° parte)” – 6×09 “Rotta di collisione (2° parte)”

Salve, Fenici! Eccomi qua! Le avventure degli agenti ...