Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie TV: Supergirl – Episodio 2×07 “The Darkest Place”

Recensione Serie TV: Supergirl – Episodio 2×07 “The Darkest Place”

Possibili spoiler

Nelle puntate precedenti eravamo rimasti alla Cadmus che rapisce Mon-El. In realtà il ragazzo sarà una scusa per arrivare a Supergirl. Quando la nostra eroina prova a salvare il ragazzo, è messa al tappeto da un “Cyborg Superman” che ha le sembianze e il comportamento di Hank Henshaw. L’obiettivo della Cadmus è quello di rendere debole Supergirl, per prelevarle il sangue che li aiuterà ad accedere alla Fortezza della Solitudine. Ad aiutare una Supergirl senza poteri e un Mon-El ferito è Jeremiah, il padre di Alex, che finalmente si conferma essere vivo e vegeto e, purtroppo, al servizio di Lillian Luthor, alias il Capo della Cadmus.

supergirl207Intanto, a National City il nuovo vigilante è accolto dalla popolazione a braccia aperte, fin quando, però, non esce un video in cui uccide un uomo. Alex, dopo aver appreso la vera identità di Guardian, tenterà di convincere Maggie a non arrestare il vigilante. Durante la loro conversazione Alex farà capire a Maggie perché in questo periodo ha tentato di evitarla. Nel frattempo, Winn e James si mettono alla ricerca dell’uomo che vuole far cadere l’immagine di The Guardian, arrivando a catturarlo e farlo arrestare dalla polizia.

È bello come la serie stia continuando la sua performance, migliorando di volta in volta. Un esempio è questo episodio. Non bastava una Supergirl che veniva catturata, non bastava avere altre notizie su The Guardian, dovevano anche mettere la ciliegina sulla torta: J’onn scopre l’identità di M’gann.

Avevo pensato a molte idee su come gli autori avrebbero sviluppato la storia. Forse J’onn una volta scoperta la perdona perché la ama, forse decide di ucciderla o la lascia andare basta che non torni, ma sicuramente non questo. Il mio povero Marziano Verde.

Ricordate quando M’gann ha donato il sangue per aiutare J’onn?

supergirl2071Ecco, con il passare del tempo J’onn inizia ad avere allucinazioni della sua famiglia e poi addirittura di Marziani Bianchi al posto degli agenti della DEO. J’onn chiede aiuto ad Alex per delle analisi e capisce che, la donna che credeva essere figlia di Marte, non è altro che una sua nemica. Dopo uno scontro che porta M’gann ad essere rinchiusa in una cella, scopriamo quale sorte attende il nostro amato “Marziano Verde” J’onn J’onzz: si sta trasformando in un Marziano Bianco.

L’episodio si conclude con Alex e Maggie che fanno pace e ritornano amiche; e, questa volta, con una noce (wtf??!) sulla torta. Attualmente preferisco una torta di noci con la ciliegina……

Mentre il nostro team passa una serata a casa di Kara, vediamo come Mon-El inizi ad interessarsi a Kara. Sapete ciò che significa?

Che, nonostante non sia ancora stato detto nulla, la “ship” può continuare!!!

Dobbiamo aspettarci un Batman in futuro?

Già durante una scena con Superman abbiamo sentito un uomo nominare Gotham City; quindi, le probabilità che nel mondo Supergirl esista anche il pipistrello mascherato, non è da escludere. Già The Guardian mi ha dato molto di Batman, con armatura e gadget… ma dettagli.

In questa nuova puntata sentiamo Kara dire: “Mio cugino ha lavorato con un vigilante, una volta. Un sacco di gadget. Un sacco di demoni”. 

Vigilante, Demoni e Gadget. La ricetta segreta del nostro amato eroe. Continuano le speranze, seppur in futuro, di vedere un altro eroe, tenuto lontano da qualsiasi crossover con altre serie. Ho il sospetto che arriverà anche “Gotham” a far parte del team ma non mi dispiace. Spero di aver modo di scoprire una serie che, per il momento, non mi colpisce più di tanto.

A presto!

QUI trovate la lista degli episodi con le relative recensioni.

Recensione a cura di:

Tess

Editing a cura di:

Maria

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS