Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie tv: Supergirl -5×06- “Confidence Women”

Recensione serie tv: Supergirl -5×06- “Confidence Women”

Sinossi dell’episodio:
Mentre al DEO Supergirl capisce che Rogers non è responsabile delle sue scelte e cerca in qualche modo di farsi dare un nome, Andrea chiede a Lena di aiutarla e le spiega dei Leviatani e di come, in passato, lei abbia dovuto scegliere tra la loro amicizia e suo padre.

Episodio 100% Lena Luthor!
Lena non è di per sé cattiva, sono state le circostanze a farle intraprendere una strada che penso non le appartenga del tutto. Quanto detto nella quinta stagione è stato confermato. Lena rimane uno dei personaggi più difficili e complessi di questa serie. Ho apprezzato questo viaggio che mostra come l’amicizia tra lei e Andrea, nata al college e durata un decennio, si sia persa nel giro di qualche anno.
È davvero difficile capire su chi avrà la meglio quest’anno, ma di certo al momento Lena è un passo davanti a tutti.
Inoltre capiamo come il suo progetto sia nato, non da Kara (la cui verità è stata la meno dolorosa), ma da Lex, Andrea e chiunque sia stato a spezzarle il cuore, nel corso della sua vita.

Per quanto riguarda Andrea, finalmente capiamo il suo ruolo e nonostante la sua storia sia carina, non è riuscita a farmi piacere di più il suo personaggio e alla fine, dopo quello che accade a Rogers, lui, in un certo senso, riesce anche a farsi odiare.
Per quanto riguarda Rogers, il suo personaggio mi è piaciuto molto e mi dispiace per come sia finita. Il ragazzo ha nominato il Leviatano a Supergirl e, al DEO, non si ha nulla su di loro. Sarà interessante vedere la reazione di Andrea e William alla sua perdita.
Vi dirò, questa storia creata dietro al Levitano mi piace molto, specie perché i suoi membri sono sempre stati nella storia, ma non si erano mai svelati, fino ad adesso. La loro capacità di apparire quando vogliono e, sapere tutto di tutti è affascinante.
Kara non è la prima che tradisce Lena, forse è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso e portare Lena alla convinzione che sia necessario che l’uomo smetta di far del male agli altri. Lei continua a ripetere di non voler uccidere nessuno e, questa è la dimostrazione che la speranza per lei esiste. La verità sta arrivando, e sono davvero curiosa di come Kara affronterà tutto questo.
In generale, episodio confuso ma affascinante. Per apprezzarlo del tutto, passato e presente, dovete ignorare ciò che fin a ora sapevate o credevate di sapere, e immedesimarvi. La storia poteva essere utilizzata meglio, dato i buchi di trama che sono davvero imbarazzanti. Alcune cose sono state collocate negli eventi passati in modo superficiale e per chi ricorda, è difficile non notarlo, per non parlare poi delle parrucche…

Fulvia Elia

Fulvia Elia

Lascia un Commento