Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie TV: Supergirl 3×10 “Legion of Super-heroes”

Recensione Serie TV: Supergirl 3×10 “Legion of Super-heroes”

Dopo un finale di metà stagione in cui abbiamo visto la nostra eroina soccombere sotto i colpi di Reign, ecco che Supergirl ritorna dopo un mese di pausa, con un nuovo e super interessante episodio: Legion of Super-heroes.

Già dagli ultimi minuti dell’episodio 9 avevamo visto una Supergirl messa davvero male.

Oggi la ritroviamo in coma, ibernata grazie a una tecnologia futuristica.

La Legione, ha messo a disposizione del DEO tutti gli strumenti necessari per risvegliare Kara dal coma, più precisamente la loro navicella.

È così che entra in scena un nuovo personaggio (legato sempre alla Legione): Brainiac-5.

Un ragazzo, che definisce il proprio intelletto di dodicesimo livello.

Un grado così elevato gli conferisce delle abilità sovraumane in campo scientifico e tecnico oltre a una memoria stupefacente.

Proprio grazie alla tecnologia del futuro il “ragazzo prodigio” riesce a entrare nella mente di Kara e parlarle.

Mentre la ragazza cerca un modo per risvegliarsi, Reign torna all’attacco a National City, scatenando un clima di terrore per i suoi abitanti.

Il DEO prova con tutti i mezzi a fermarla, ma il risultato è un’ Alex con una gamba fuori uso.

Sia Mon-El che Imra sono una ventata d’aria fresca in questo episodio.

Fin dall’inizio cercano di aiutare, raccontano i dettagli della loro storia, il perché della loro presenza e spiegano che intervenire nel presente potrebbe essere un rischio per gli avvenimenti spazio-temporali che potrebbero influire sul futuro.

Mon-El si dimostra sicuramente un buon leader e come tale è preoccupato delle implicazioni future per un loro coinvolgimento, Imra però non vede l’ora di entrare in azione e riesce a convincerlo.

Anche se lo spazio dedicato alle scene d’azione non è stato tantissimo, abbiamo modo di vedere la Legione in action prima che, una Supergirl tornata finalmente in se, faccia la sua entrata.

Nel finale, si parla di nuove aggiunte nemiche al fianco di Reign. Sarà interessante vedere come gli autori ce li presenteranno.

Tutto sommato è stato un buon episodio, con una trama lineare e scene ben costruite.

Ho adorato le ambientazioni nella navicella della Legione, ma non posso dire di essere contenta di come abbiano presentato il team.

Va bene che alla squadra manca qualche alleato, ma mi aspettavo di meglio, anche al livello action.

La parte di Lena e James non danneggia, anzi, dona all’episodio un tocco di leggerezza e divertimento.

Speriamo solo che non si rivelino una di quelle coppie in perenne modalità “rose e fiori”.

Chissà fino a quando Kara e James riusciranno a mantenere il segreto “Supergirl” a Lena.

Curiosità:

Brainiac-5. È a lui che si deve l’invenzione degli anelli di volo della Legione.

Vediamo lui, Mon-El e Imra indossarli prima di scendere in campo.

Per capire la definizione che lo stesso Brainiac da di se stesso quando parla di intelletto da “12° Livello” bisogna comprendere che la Terra del XX secolo nel suo insieme arriva al  6° livello; mentre nella Terra del XXXI secolo al 9°.

Spero sia tutto più chiaro adesso, e che l’episodio vi sia piaciuto.

 

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS