Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: Supergirl: 3×03 “Far From The Tree”

Recensione serie TV: Supergirl: 3×03 “Far From The Tree”

Un bell’episodio a mio parere, forse il più carino fino ad ora, ma come sempre la grafica lascia a desiderare. Non ne conosco il motivo, ma spero, davvero con tutto il cuore di non avere un’intera stagione con sequenze di azioni pessime, altrimenti la serie perderebbe molto.

Questa puntata è dedicata a due personaggi: J’onn e Maggie.

Ognuno di loro deve affrontare l’entrata in scena del padre, trama potenzialmente buona, ma dai toni e dalle caratteristiche ancora scarsi.

Alla fine dell’episodio precedente avevamo lasciato J’onn che veniva contattato da M’gann affinché lo raggiungesse su Marte, ovviamente decide di andare avvertendo Alex e Kara del suo imminente viaggio; quest’ultima decide di accompagnarlo perdendosi così la festa di fidanzamento di Alex e Maggie.

Marte.

M’gann guida la ribellione, un gruppo di Marziani Bianchi che si oppongono al regime creato da altri Marziani Bianchi.

Si scopre che J’onn non è l’ultimo Marziano Verde! I Bianchi, per anni, hanno tenuto prigioniero suo padre: M’yrnn;

L’aiuto di quest’ultimo, potrebbe cambiare le sorti di questa guerra civile sul pianeta rosso portando alla vittoria il gruppo capeggiato da M’gann.

Terra.

Maggie racconta di essere stata cacciata e disconosciuta dalla sua famiglia per colpa della sua omosessualità. Dopo il consiglio di Alex, chiama suo padre e lo invita alla sua festa.

Il padre di Maggie ha una storia particolare, essendo uno straniero, quando arrivò in America fu deriso. Dopo aver trascorso anni a cercare di ottenere il rispetto delle persone, vive l’omosessualità della figlia come un disonore.

Anche se la serie tratta tematiche importanti, sono sempre dell’idea che potrebbero fare di meglio.

Ci sono stati comunque anche dei momenti carini come l’entrata in scena di Supergirl su una decappottabile con in sottofondo la canzone di Britney Spears, è stata divertente? sì, ma assolutamente fine a se stessa.

Rimangono soprattutto molti dubbi e domande, ad esempio la questione di Alex sull’avere figli non convince, così come il ritorno del padre di J’onn e del suo arrivo sulla Terra.

Non si capisce il ruolo che avrà quest’ultimo, vabbè attendiamo!

Curiosità

Quando entrano in scena nuovi nomi e personaggi cerco sempre di capire in che contesto sono stati inseriti. Quindi penso che troverete carina la storia di H’ronmeer e dei suoi figli: Phobos e Deimos, che in astrologia sono i nomi dei due satelliti naturali di Marte; mentre in mitologia sono Dei greci, figli di Ares e ancora …sono nemici di Wonder Woman, personaggio DC.

Tutto collegato non trovate?

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS