Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Shadowhunters – Episodio 2×11 “MEA MAXIMA CULPA.”

Recensione Serie Tv: Shadowhunters – Episodio 2×11 “MEA MAXIMA CULPA.”

Prima di questa pausa primaverile, avevamo lasciato i nostri Shadowhunters e i loro amici alle prese con la spada, scomparsa da sotto il loro naso e con Valentine catturato.

In questa prima puntata della seconda parte di questa stagione vediamo fin da subito gli Shadowhunters alle prese con l’interrogazione e la tortura di Valentine per farsi dire dove si trova la coppa mortale. La serie di eventi della precedente puntata però ha fatto sì che un principe degli Inferi fosse liberato ed ora dissemina il ‘panico’ tra la gente.

Izzy è alle prese con l’astinenza, verrà poi aiutata dal nuovo personaggio: Sebastian. Un bellissimo shadowhunters biondo, dagli occhi celesti che sembra essere cresciuto a Londra e che…ha rubato la spada.

Dal momento della scomparsa di Isabelle, il gruppo si mette alla ricerca di una soluzione per riavere la ragazza che sembra essere stata catturata dal demone. Nel finale vediamo: Alec, Jace, Magnus e Clary proporre uno scambio ad Azazel. Che però non andrà molto bene.

QUESTA ATTESA E’ STATA DAVVERO LUNGA.

E finalmente eccoci qui. Nel corso di questi mesi gli attori, le pagine e chi più ne ha ne metta ci hanno tormentati con promo ecc… Ora giunti qui, la domanda che mi sorge spontanea è: tutto qui?

Okay, Okay. Le prime puntate servono come collegamento per rimettersi in carreggiata, ma… mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto per certe situazioni.

La prima scena che non è stata affatto all’altezza delle mie aspettative è quella di Clary che scopre la verità. Jace non è suo fratello e per tutti i fan di questa ship, compresa la sottoscritta, che facevano il tifo per lui, secondo me sono rimasti un po’ delusi. Mi aspettavo tanto altro, quello che mi consola è che potrebbero mostrarci questo “altro” nelle prossime puntate.

Un’altra delle scene che non mi è particolarmente piaciuta è quella dell’introduzione, per così dire, del personaggio di Sebastian. Chiunque abbia letto la saga sa benissimo quale importanza abbia questo personaggio e soprattutto chi è e cosa ‘porta’ con sé. Ma aldilà di tutti gli spoiler che potrei farvi, se fossi una comune “babbana” che non sa nulla su di lui, rimarrei lo stesso un po’ interdetta per questa sua apparizione che a mio avviso è stata un po’ buttata là. Poi per carità, l’aria di mistero che gli hanno lasciato, i collegamenti con il flashback di Valentine e tutte le caratteristiche del personaggio che abbiamo potuto vedere in questo episodio, promettono davvero bene.

Tralasciando anche il fatto di Simon che viene beccato con le mani nella marmellata da Raphael…

Direi che possiamo aspettarci grandissime cose dalla prossima puntata, il finale ci ha mostrato che in realtà Magnus non è Magnus, ovvero il demone Azazel è all’interno del corpo dello stregone. Per chi ha già visto il promo sa che nelle prossime puntate succederanno fuoco e scintille.

Aldilà di tutto questo, il personaggio che più mi ha fatto emozionare in questa puntata è Jace. Se potessi dare un Oscar a Dom per le sue lacrime finte, fidatevi lo farei all’istante. Difatti, a parte le scene inutili di salti ed effetti speciali che possiamo benissimo togliere, mia cara regia o chiunque monti queste cose; ancora una volta le scene tra i due parabatai (Alec e Jace) sono quelle che più mi hanno fatto battere il cuore. Quelle, e il bacio di Alec e Magnus quando si vedono.

Potete trovare la lista degli episodi precedenti con le rispettive recensioni QUI

Recensione a cura di

Editing a cura di

StaffRFS

StaffRFS