Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: Roswell -2×05- “I’ll Stand By You”

Recensione serie TV: Roswell -2×05- “I’ll Stand By You”

I'll stand by you

Progetto grafico a cura di Eve

Nuovo episodio, nessuna novità. Penso che questa sarà la recensione più corta che abbia mai scritto, ma gli eventi da raccontare sono veramente minimi.

Max sta morendo. Mentre nella scorsa puntata tutto lasciava pensare a una sua imminente resurrezione, la realtà è ben diversa; il macchinario costruito da Michael il cui scopo era risanare il suo amico dentro la capsula non si è spento per caso, è stato lo stesso alieno a causarne l’arresto, più che mai deciso a lasciarsi andare.

Mentre Isobel, infiltrandosi nei sogni di Rosa, sembra capire e accettare il punto di vista del fratello, questo non vale per Liz che non vuole arrendersi. Il cuore di Noah non è ancora pronto, ma non c’è tempo, quindi decide con l’aiuto di Kyle di procedere comunque al trapianto, per avere un momento, un solo momento per potergli dire addio e che lo ama.

Intanto Maria e Alex cercano di tornare a essere amici, non so, difficile quando il ragazzo che ami, adesso, ha una storia con la tua migliore amica. Ma non è solo questo, un altro mistero si apre, come se tutto quello che sta succedendo non fosse  abbastanza. La madre di Maria passava molto tempo al pc durante il suo ricovero alla clinica, così i due forzando la password cercano di capire cosa stesse facendo, ma… niente la cronologia è stata cancellata. Ora anche una capra come me sa che qualsiasi smanettone informatico è in grado di recuperarla, per Alex dovrebbe essere un gioco da ragazzi, invece no, i due decidono di lasciar perdere per rispettarne la privacy.

Michael, dal canto suo, rivive vari momenti della sua vita, soprattutto tutte le volte che ha cercato di allontanare Max e Isobel, fino ad arrivare alla conclusione tanto scontata quanto prevedibile che loro sono una famiglia, per questo in una manciata di ore costruisce un pacemaker alieno che permetta al malridotto cuore di Max di continuare a battere.

Tutto è pronto, l’intervento riesce, ma… niente, il cuore non sembra intenzionato a ripartire, sarà Rosa a dare il contributo fondamentale. Grazie ai poteri derivanti dall’essere stata guarita da un alieno, con una scossa elettrica combinata con quella del defibrillatore riesce a far ripartire il pigro organo.

Max viene messo in coma farmacologico per dare il tempo al suo corpo di riprendersi, ma soprattutto per dare a loro il tempo di risolvere un piccolo problemino, già, neanche tanto piccolo tra l’altro.

Secondo Max, l’aver riportato Rosa in vita gli ha fatto accumulare abbastanza energia negativa da renderlo pericoloso, quindi come scaricarla? Ancora non si sa.

L’episodio si conclude con quella che si presuppone essere una visione o un sogno in cui sarebbero trascorsi dodici anni e Isobel sembra determinata a fermare il fratello, da cosa? Se stesso? Una distruzione di massa? Domande su domande a cui ancora non abbiamo risposte, non scordiamoci che Jenna teoricamente è stata rapita dagli omini verdi, sarà così? O è l’ennesimo complotto del governo?

Speriamo di essere più fortunati la prossima settimana!

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento