Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Roswell – 2×03 – “Good Mother”

Recensione Serie Tv: Roswell – 2×03 – “Good Mother”

Stay

Progetto grafico a cura di Eve

Recensione con spoiler

Salve amanti degli alieni, l’episodio di questa settimana, l’ho trovato un po’ sottotono, non che non sia stato ricco di eventi, ma lento, molto lento. Sicuramente ne avevamo bisogno, davvero? Ni.

Troviamo Isobel sempre più concentrata nel suo intento di abortire, come avevamo visto nella scorsa puntata, lo sta facendo attraverso il siero di Liz. Purtroppo ingerirne poche gocce non sembra dare l’effetto sperato, quindi che fa? Lo beve tutto, ideona, vive in una casa in mezzo al nulla ed è sola in casa, manie di suicidio? Ma… in realtà non è sola, parla con Max, non è chiaro se sia una proiezione della sua mente o se il loro legame sia abbastanza forte da permettere a quest’ultimo di proiettare la sua coscienza in giro per Roswell.

Intanto tra Michael e Maria sembra andare tutto bene, compresa l’amicizia con Alex che sembra aver accettato di buon grado di essere stato confinato nella friend-zone; continua infatti le ricerche su quanto è realmente accaduto alla madre dell’amico.

Nuovi rientri in città, Jenna sta tornando, sarà proprio lei che troverà la madre di Maria mentre vaga in mezzo al deserto. La donna sembra stare bene, non ricorda nulla di quanto accaduto, anzi è convinta di essere mancata solo un giorno invece di un mese.

All’ospedale, Maria tra gli effetti personali della madre vede un paio di stivali decisamente sgargianti e non nel suo stile, inoltre vi ricordate il pendente che la ragazza porta al collo, quello che durante i primi episodi ci aveva spiegato essere un dono di sua madre e che era un talismano? Ecco, la donna le dice di essere tranquilla, perché lei ha il suo portafortuna, e Maria che fa? Se lo toglie e lo mette al collo della madre.

Intanto Jenna, che conosceva il segreto di Max, si reca da Michael per sapere cosa sta succedendo, lui la indirizza da Liz. Le due ragazze si capiscono a meraviglia, tra un aneddoto divertente e un altro sulle loro esperienze con il bell’alieno, arriva la telefonata di Rosa.

Rosa, che nel frattempo si è fatta beccare da Maria, mandandola totalmente in confusione, si addormenta. Le appare Max, dicendole che Isobel sta morendo e ha bisogno di aiuto.

Inutile dire che Liz arriverà in tempo per somministrarle l’antidoto e salvare la ragazza.

Finalmente scopriamo qualcosa del passato, vediamo lo schianto del 1947 e la reazione tipica degli umani che prima attaccano e poi si fanno domande, tranne uno: il dottore che è interpretato dal Max della serie originale, una bella sorpresa.

Sappiamo che sia la madre di Michael che di Isobel e Max nonostante siano ferite riescono a fuggire su un camion insieme a quelle che sembrano essere tre uova. Oggi scopriamo  che sono le capsule di stasi, con dentro qualcuno, e la domanda nasce spontanea… e il quarto alieno? Sappiamo che ce n’è un altro e non perché nella serie degli anni ’90 esisteva, ma perché l’abbiamo intravista (sì, una ragazza) nello scorso episodio.

Le due donne ferite, di cui sappiamo per certo che una sia poi finita in mano al governo e si presume invece che l’altra sia deceduta, vengono soccorse da un uomo di colore. Che sia imparentato con Maria?

Per saperlo dovremo aspettare la prossima settimana!

Serena Oro

Avatar

Lascia un Commento

x

Check Also

Finale

Recensione Serie Tv: The Last Kingdom 4×10 finale di stagione

Salve, fenici. Volontariamente nell’ultima recensione avevo tralasciato un ...