Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Rosewood – Episodi 2×08, 2×09 e 2×10

Recensione Serie Tv: Rosewood – Episodi 2×08, 2×09 e 2×10

 

Possibili spoiler

 

Rosewood 2×08 – “Prosopagnosia and Parrot Fish”

La puntata di questa settimana usa un espediente molto carino, tra i miei preferiti nella narrazione in giallo, che il colpevole spesso è proprio sotto al nostro naso ma non riusciamo a vederlo. Infatti il nostro evil di turno è proprio il principale testimone dell’omicidio, Ben Kabono, un giovane che ha una strana malattia che non gli permette di distinguere i volti l’uno dall’altro e che lo tormenta da quando ha avuto un incidente.

La nostra vittima invece si chiama Ricki ed è un giovane cuoco che gira per Miami con un chiosco ambulante che propone piatti deliziosi di alta cucina. Ricki dimostra anche di avere parecchie cose in comune con il nostro attraente capitano Slade come ad esempio un passato in orfanotrofio. Entrambi, poi, una volta usciti, sono riusciti a fare grandi cose, a redimersi da una strada che sembrava deviata in partenza. Ma mentre Slade è vivo, il povero Ricki è stato ucciso.

Rosewood 2x08Il capitano vive quindi l’indagine in prima persona e ci sono davvero una quantità di sospettati incredibile: da un giovane collega di Ricki, un altro food-tracker, ad una promettente ed elegante cuoca con un brutto carattere. E se Slade sospetta da subito di Ben; Rosie lo prende in simpatia per il suo disturbo e lo difende. Alla fine però, quando si scopre il movente di Ben, ossia una ripercussione per un incidente stradale in cui Ricki aveva tamponato la macchina di Kabono, per Rosie è un durissimo colpo.

Dal punto di vista sentimentale, nella puntata vediamo un ulteriore avvicinamento tra il nostro bel dottore e la figlia (KAYLA) della sua fidanzata Tawnya. L’uomo prova un affetto sempre più profondo per la ragazzina, fin quasi ad eleggersi a padre.

Conclusioni: il giallo della settimana è davvero, ma davvero, carino. E’ orchestrato in modo perfetto anche rispetto ai tempi di durata della puntata. La storia tra Tawnya e Rosie invece continua proprio a non piacermi e mi sembra quei classici polpettoni all’americana per allungare le trame di fondo delle serie, in questo caso per mettere più suspense alla definitiva unione tra Villa e Rosie che, tra l’altro, attendo con ansia.

Rosewood 2×09 – “Half-Life & Havana Nights”

Care amiche, questa settimana finalmente abbiamo la degna conclusione del caso di Gerald, il galeotto che Donna Rosewood ritiene ingiustamente accusato e per il quale è arrivata ad ipotecarsi casa pur di pagargli l’avvocato. La signora ha avuto non poche reticenze da parte di entrambi i figli, che come lei non credevano all’innocenza dell’uomo ma che alla fine hanno deciso di crederle e di aiutarla.

Intanto la figlia di Gerald, Michelle, non è più scomparsa, anzi, la troviamo viva e vegeta a Cuba, dove vive da dieci anni, esattamente da quando è sparita, con il suo misterioso e attraente fidanzato. La ragazza crea collane con pietre dure per mestiere e odia ancora il padre, con cui ha un pessimo rapporto e che crede colpevole di entrambi gli omicidi di cui è accusato, come ricorderete quello di Misty e della ricca e capricciosa Elena Santiago, entrambe compagne di liceo di Michelle e con la quale era nella squadra di calcio che Gerald allenava.

Rosewood 2x09La ragazza, ormai donna, aveva un rapporto burrascoso con il padre perché erano rimasti soli dopo la morte della madre e perché erano molto diversi tra loro. Per questo, la giovane, all’epoca degli omicidi era scappata di casa ed è proprio per lo stesso motivo che Gerald viene incastrato. Infatti l’uomo, a sei mesi dalla scomparsa della figlia, viene trovato in un bosco proprio accanto al cadavere di Misty ma il poveretto era lì solo perché una telefonata anonima gli aveva detto di cercare la figlia in quella zona.

Il colpevole, care signore, è il fidanzato belloccio di Michelle, ossessionato dalla ragazza e desideroso di averla solo per sé. Ha ucciso Misty ed Elena perché le due erano delle bulle che si accanivano contro Michelle e ha incastrato l’uomo per toglierselo di torno e poter scappare a Cuba con la sua innamorata. E’ Rosie a prenderlo in trappola, restituendo così la libertà a Gerald. L’uomo, libero dopo dieci anni ingiustamente trascorsi in carcere, si ricongiunge alla figlia, che scopre essere stata manipolata dal fidanzato a odiarlo e a crederlo un assassino, e ogni cosa finisce per il meglio.

Bel lieto fine? Lo spero perché a me questo Gerald ancora non mi convince del tutto.

Rosewood 2×10 – “Bacterium & the Brothers Panitch”

Bella puntata! Non c’è un omicidio questa settimana ma un maxi sequestro dell’intero dipartimento di polizia da parte di un genietto del MIT, Owen, che costringe, con una bomba pronta a detonare attaccata al braccio, l’intero dipartimento di polizia a piegarsi al suo volere. Il fratello di Owen, Walter, un ragazzo con un grave ritardo mentale e di una stazza enorme, è stato arrestato per aver aggredito degli agenti di polizia dopo che questi lo avevano sorpreso a cercare di cambiare un falso biglietto della lotteria.

Il caso è stato trattato con leggerezza e nessuno ha considerato le circostanze. Walter infatti fatica a distinguere la realtà dalla fantasia, crede di poter volare come Superman quindi, nel momento in cui consegnava un biglietto falso, non lo faceva per avidità ma inseguendo uno dei suoi sogni da gigante buono con una mente da bambino. Come al solito nell’errato arresto c’entra il capitano Slade che, puntata dopo puntata, appare sempre più come un uomo controverso e dal passato difficile, e che con una moralità che ha spesso teso a vacillare. E’ per lui, che Owen sceglie proprio il distretto di Villa e Rosie, ma non è un uomo cattivo. Infatti lascia subito uscire un ragazzo diabetico, di una sfortuna scolaresca in gita al distretto, e si pente di aver sparato all’anatomopatologo spasimante di Villa. La negoziatrice dell’FBI si chiama Harrows ed è un’incapace. Nonostante sia il suo lavoro, finisce solo per far danni e alla fine prende la situazione in mano il povero ex capitano, Ira Hornstock, rimasto fuori dal distretto sotto sequestro perché in ritardo.

Rosewood 2x10Le dinamiche familiari che si costruiscono sono molto belle, specie il rapporto tra Owen e il fratellone disabile ma, e questo Ma pesa come un macigno, questa non è solo una puntata di buoni sentimenti ma anche dei colpi di scena, colpi di scena secondo me tali solo per nome. Tawnya e Kayla si rivelano essere delle tendenziose ladre che si sono infilate nella vita di Rosie solo per rapinarlo di ogni suo avere e ci riescono. Rosie prova un profondo dolore, ma dai era ovvio, io almeno era da tre puntate che lo pensavo! Rosie ma dove è finito il tuo genio? Lei così falsa, la figlia che assomiglia a Telespalla Bob… c’era da aspettarselo! J

Infine iniziano nuove storie d’amore: Villa decide finalmente di farsi avanti e bacia il suo bello; Pippi perdona finalmente TMI e le salta addosso in ascensore.

In conclusione una puntata importante che getta le tendenze della stagione da ora in avanti. Aspettiamo solo di seguirne i risvolti! Alla prossima!

Recensioni a cura di: NewGirlinCharge

Editing a cura di: Gioggi

Per leggere le recensioni di tutti gli episodi:

Serie TV: ROSEWOOD– Lista episodi e recensioni

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS