Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: RIVERDALE 3X11 “CHAPTER FORTY-SIX: THE RED DAHLIA.”

Recensione serie Tv: RIVERDALE 3X11 “CHAPTER FORTY-SIX: THE RED DAHLIA.”

DAHLIA

Progetto grafico a cura di TessV

La scorsa puntata di Riverdale era terminata con qualche colpo di pistola in più; in questo nuovo episodio vediamo come tutti affrontano i reati commessi, soprattutto con Hiriam fuori gioco. Come prima cosa abbiamo Veronica che chiede a Jughead di investigare su chi abbia sparato a suo padre, suggerendogli un primo sospettato: Hermione, che non solo aveva scoperto che Hiriam aveva un’amante, ma anche una serie di bugie che l’hanno costretta a mettere la città in quarantena.

Allo stesso tempo Betty cerca di scoprire chi abbia avvelenato Claudius e tutti gli altri. Per un breve momento vediamo anche la coppia lavorare insieme per identificare chi fosse l’amante di Hiriam; i due scopriranno invece un night club gestito da Penelope e da questo Betty inizierà a “scavare” nel passato della zia.

Jughead, invece, oltre a individuare l’identità dell’amante di Hiriam, scoprirà che lo sceriffo Minetta in realtà non è morto ed è l’amante di Hermione, che lo sta nascondendo. Inoltre, da una conversazione ascoltata, si scopre che i due sono intenzionati ad incastrare FP che, dopo essere stato messo al corrente di tutto, ammette di aver sparato ad Hiriam. Nel frattempo, Archie combatte contro i suoi problemi di rabbia e di alcolismo ma, alla fine della puntata, sembra aver deciso di andare ben oltre e di uccidere Hiriam. Al momento di compiere l’omicidio, però, si accorge di non essere l’unico ad essere lì per quello e spara all’altro uomo, salvando così la vita dell’ex suocero; mentre la sua figlioletta, insieme a Reggie, dà fuoco a tutta la droga che stava producendo, scatenando l’ira di Hermione.

Alla fine della puntata vediamo FP prendersi gioco del sindaco, in modo da occultare il cadavere di Tall Boy, mentre Hermione uccide Minetta.

È stato un episodio ricco di rivelazioni! Alcune quasi più sconvolgenti del sapere chi fosse il re gargoyle!

A parte questo, la puntata è carica al massimo di quello che potrei definire trash o comunque esagerazione. Insomma, abbiamo Veronica che cambia l’abito a seconda del ruolo e che ha sempre più a che fare con la mafia…direi che c’è un limite di tolleranza a tutto questo.

Per non parlare del fatto, un po’ assurdo, che gli adulti si affidano ai ragazzini come se questi fossero dei veri detective. Al di là di questo c’è da dire che praticamente tutta la città è in mano ai ragazzini, ed è evidente.

La cosa che più mi è piaciuta di questa puntata è il fatto che la trama ci sta facendo capire che, in realtà, i veri cattivi sono le donne che si muovono all’interno di tutto quello che finora era praticamente gestito da uomini, meschini e crudeli. Adoro che ora la cattiva sia Hermione e sono curiosa di vedere come si svilupperanno le cose, soprattutto quando Hirriam si riprenderà e capirà che a tenere le redini del gioco era lei. Come mi è piaciuto il ruolo da red dalia di Penelope, che spiega a Betty che il male sono gli uomini.

Mi sono piaciute un po’ meno le scene di Archie, che sembra completamente fuori controllo, oltre ad avere dei problemi con l’alcool. Ora non ci resta di vedere come si evolverà tutta la situazione, ma soprattutto anche che ruolo avrà la fattoria in tutto questo!

 

Snow White

Avatar
x

Check Also

I want a new drug

Recensione Serie TV: Grey’s Anatomy 15×22 “Head over High Heels”

Progetto grafico a cura di TessV Dopo la ...