Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione serie Tv: Proven Innocent Stagione 1 – Episodio 9 “Perdite accettabili”

Recensione serie Tv: Proven Innocent Stagione 1 – Episodio 9 “Perdite accettabili”

La verità
Progetto grafico a cura di Lostris

In questo episodio, le storie principali che seguiremo sono tre. Tutte hanno un messaggio e una profondità di trama notevole, che suscitano emozioni molto intense.

Iniziamo col raccontare la storia di Madeline Scott, che durante i suoi anni passati in carcere ha intrecciato un’importante relazione con Wren, un’altra detenuta.

Questa settimana, Wren avrà un’udienza per capire se è il caso, di concederle la libertà condizionata.

Madeline, ha raccontato alla sua famiglia di questa relazione e di essere quindi bisex, e tutti sono impazienti di conoscere la ragazza.

In ufficio intanto, si presentano due persone: Sophia e Edoardo Ernandez, che cercano Madeline per chiedere aiuto per il loro figlio Daniel.

Daniel è stato condannato 25 anni prima per lo stupro e l’omicidio di una ragazza.

L’efferato omicidio, avvenne durante una festa di universitari, all’interno della casa della confraternita FIK.

Daniel in carcere incontra Boudreau e Scott, e racconta ai due gli avvenimenti di quella lontana serata. Ai tempi dell’università, Daniel era uno spacciatore, e proprio per questo motivo, venne invitato alla festa: per vendere pasticche.

Purtroppo però, ad un certo punto della serata, il ragazzo si addormentò dietro il letto dove Janet venne uccisa, e la polizia lo svegliò il mattino seguente.

Durante il primo processo, il DNA dell’uomo, non fu analizzato, ma Daniel, che in prigione ha studiato legge, chiede di far analizzare il suo DNA, e colpo di scena! Il DNA non corrisponde a quello trovato sul corpo della ragazza!

Gli avvocati quindi, dopo il confronto, accettano di aiutarlo.

Nel mentre però, Madeline deve recarsi a Cleveland per aiutare Davon Watkins; sarà Buodreau che si occuperà del caso da solo.

L’avvocato è soddisfatto, perché a seguirlo sarà il suo mentore: il Giudice Fray.

Quando si presentano in aula, però, Boudreau è sconcertato dall’atteggiamento del giudice; presentano la comparazione del DNA di Daniel con quello che fu rinvenuto sul corpo della vittima, il Giudice annulla la sentenza di stupro, però lascia quella di omicidio.

Boudreau, cerca di far presente al giudice che la giurisprudenza non prevede questa soluzione, ma l’uomo si arrabbia e chiude l’udienza.

Boudreau e Quick, per cercare di dare un nome e un volto al colpevole, si recano ad un raduno di ex confratelli, ma quando cercano di parlare con Eddie DuBar e Bob Callaway, i due vengono allontanati in male modo.

Decidono allora di provare nei database federali, ma anche in questo caso non riescono a trovare riscontri, fino a quando trovano una corrispondenza in un sito dove si cercano i genitori biologici.

Boudreau e Quick quindi, si recano a casa del ragazzo e lì, incontrano la madre.

La sua storia è sconvolgente!

La donna frequentava l’università e usciva con Eddie DuBar; una sera ad una festa della confraternita la ragazza, che aveva bevuto troppo, va a riposarsi in camera del ragazzo.

Il suo miglior amico, e compagno di stanza, la trova nel letto e la violenta.

Accorgendosi di essere rimasta incinta, decide di lasciare l’università e di troncare i rapporti con Eddie. Quando le chiedono il nome del ragazzo Karina risponde Bob Callaway.

Buodreau presenta le nuove prove al giudice e questi chiede all’ufficiale giudiziario di far rientrare la giuria, peccato però che per un’udienza probatoria la giuria non è richiesta; Boudreau è costretto a richiedere la sospensione dell’udienza.

L’avvocato poi, chiede al giudice un incontro nel suo ufficio, e iniziano a parlare dei vecchi tempi e del caso. Buodreau lo informa che citerà lo stato usando una precedente sentenza per far valere il suo appello.

Il giudice rimane sconcertato, perché non ricorda la sentenza. Boudreau, inoltre, gli rammenta che fu proprio lui ad emetterla.

Il giudice si rende conto che la sua memoria non è più la stessa e prende la decisione di dimettersi dal caso e dalla carriera.

Il nuovo giudice scagiona Daniel e fa emettere un mandato di cattura per Bob Callaway.

Nel frattempo Madeline, a Cleveland, cerca di salvare la vita a Devon che dalla sospensione dalla pena, della scorsa puntata, è stato riportato in tutta fretta nel braccio della morte.

Questo sta avvenendo perché lo stato dell’Ohio ha i farmaci per giustiziare i condannati in scadenza, e così ha velocizzato tutte le esecuzioni.

Madeline cerca di trovare prove per condannare il colpevole dell’omicidio, ma questi è un uomo potente e controlla la città. Per lui Devon è una perdita accettabile.

Purtroppo, per quanto Madeline e Violet cerchino di aiutare Devon, l’uomo viene giustiziato.

La squadra non riesce ad accettare questa perdita, per loro nessuna perdita è accettabile.

Ho apprezzato molto l’ episodio, perché per la prima volta gli avvocati non sono riusciti a vincere, e questo rende tutto più credibile.

Più vado avanti con questa serie, più mi rendo conto che mi appassiona sempre più! Non vedo l’ora di vedere il prossimo episodio!

A presto!

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Feather

Recensione Serie Tv: Light As A Feather – Prima Stagione –

Salve, Fenici!     Oggi vi parlerò di ...