Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione Serie Tv: Prodigal Son – 1×07 “Q&A”

Recensione Serie Tv: Prodigal Son – 1×07 “Q&A”

Prodigal

Progetto grafico a cura di EveRecensione con spoiler

La scorsa puntata avevamo lasciato Malcolm mentre osservava le tracce di sangue all’interno della station wagon che il padre aveva usato per portarlo al campeggio anni fa. Mentre cammina tra i rottami delle auto, vede un uomo che non esita a sparargli prima di dileguarsi.

Non ce la fa proprio a stare lontano dai guai?!

Miracolosamente illeso, il nostro profiler chiama Gil e con tutto il team di polizia iniziano a perlustrare il posto, ma trovano tutt’altro: una decina di corpi schiacciati tra i rottami delle vetture e risalenti a diversi periodi. L’unica entusiasta da questa macabra scoperta è il medico legale, ovviamente… Una svitata di prima categoria! Ma in fondo ci piace così la tenera Edrisa.

È arrivato il fatidico momento dell’intervista al Chirurgo, che la piccola Ainsley sta progettando da tempo. L’intento della ragazza è quello di screditare il padre di fronte a tutti, ma le cose prenderanno una piega inaspettata. Di Martin Whitly si possono dire tantissime cose, ma non di certo che sia uno sciocco; infatti prevedendo lo scopo dell’intervista, organizza una messinscena per guadagnare la fiducia della figlia e apparire come un eroe.

Dopo un inizio non proprio promettente, in cui Ainsley fa arrabbiare il padre, entra in scena Malcolm perché convinto che i corpi rinvenuti siano in qualche modo legati a lui. Piccola riunione di famiglia insomma, dove l’unico su di giri è Martin.

Durante la loro conversazione scatta l’allarme e restano bloccati all’interno della struttura. Grazie a una telefonata a Gil, scoprono che un paziente dal passato macabro ha ucciso una guardia e gira indisturbato, grazie al badge di sicurezza.

Lo spirito giornalistico di Ainsley si risveglia e manda il suo cameramen/fidanzato a fare delle riprese dalla finestrella della porta in modo da offrire un’altra prospettiva della notizia, ma proprio mentre si avvicina, fa la sua comparsa il pazzo che, apre la porta e accoltella il povero ragazzo. La guardia e Malcolm riescono a spingere il killer fuori e a barricarsi all’interno senza ulteriori danni.

Bene, sono ancora bloccati nella stanza, ma questa volta con un ferito grave e hanno solo dieci minuti per tirarlo fuori di lì prima che muoia. Cosa fare? Ovvio, affidare la vita del ragazzo nelle mani del padre/killer. Con questa mossa si sarà assicurato la fedeltà della figlia?

Ovviamente durante l’episodio, Malcolm sperimenta diversi flashback e non sono per niente rassicuranti. Ho come l’impressione che non mi piacerà affatto la rivelazione finale… spero tanto di sbagliarmi.

 

 

DarkSide

DarkSide
x

Check Also

Outlander 1

Recensione serie TV: Outlander -1×02- “Il castello di Leoch”

Salve a tutte mie Fenici. Avevamo lasciato la ...