Home » Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip » Recensione Serie Tv: Prodigal Son – 1×03– “Fear Response”

Recensione Serie Tv: Prodigal Son – 1×03– “Fear Response”

Prodigal Son

Progetto grafico a cura di Eve

In questo nuovo episodio di Prodigal Son, gli incubi di Malcolm si acuiscono, tanto da farlo quasi volare giù dalla finestra del suo appartamento. A questo incidente presenzia la madre, che arrabbiata per essere stata tenuta all’oscuro dell’incontro tra lui e Martin, gli intima di non volerlo rivedere mai più e di smetterla di fare domande su qualsiasi cosa voglia sapere, da lei non otterrà alcuna risposta. Che abbia qualcosa da nascondere?

Il nuovo caso che affronterà il nostro profiler, riguarda la morte di George Holton, importante professore d’università, ritrovato in un bosco privo di cervello e con una lettera sul petto.

Dagli esami tossicologici scoprono che il professore aveva nel sangue massicce dosi di LSD, che ne hanno causato il decesso per infarto.

Malcolm e Dani vanno al dipartimento a interrogare i colleghi della vittima e tra questi, la professoressa Brown per la quale Bright nutre una profonda ammirazione per i suoi studi sulla mente umana. Una volta lì, scoprono che il professore si era preso un anno sabbatico dopo il suicidio di una sua studentessa.

Convinti che il colpevole si nasconda tra i pazienti del professor Holton, chiedono di accedere ai suoi file, ma sarà grazie alla docente e, al ritrovamento di una seconda lettera, risalente al suicidio della studentessa, che capiranno dove cercare. Il contributo della professoressa sarà fondamentale anche per la battaglia personale di Malcolm, che lo spingerà a stimolare i ricordi di quella terribile notte assumendo una piccola quantità di cloroformio, anestetico usato dal padre per addormentarlo.

Ciò che scoprirà lo lascerà senza fiato. Quanti e quali segreti nasconde la famiglia Whitly? Riuscirà Malcolm a dissotterrare anni e anni di bugie per raggiungere l’agognata verità?

 

DarkSide

DarkSide