Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie Tv: Perry Mason – 1×08 – “Chapter eight” – Finale di stagione

Recensione serie Tv: Perry Mason – 1×08 – “Chapter eight” – Finale di stagione

Perry Mason 1x07

Progetto grafico a cura di Eve

Care mie “Masonette” (vi piace? Appena coniato da me!!), questa ultima puntata è stata come la ciliegina su una torta già deliziosa. Credo che tutti ci aspettassimo che la serie finisse con la vittoria nel processo, magari con un colpo di scena improvviso o una confessione e invece… la conclusione è stata veramente inattesa. L’annullamento del processo è stata la scelta più credibile e più giusta che potesse essere fatta. Far vincere  Perry in un caso così complesso sarebbe stato inverosimile, mentre questo finale ha comunque soddisfatto tutti… tranne il procuratore che svela la sua ambizione di diventare sindaco e quindi è furente.

In realtà tutta la struttura di questo ultimo episodio è stata sorprendente. Ci viene mostrato Ennis sul banco dei testimoni e vediamo flashback di tutti i suoi crimini, ma scopriamo che questa scena non è reale. Stiamo solo vedendo cosa potrebbe accadere in aula, poiché Perry e il suo team stanno provando il controinterrogatorio nel loro studio, ma  Hamilton Burger convince Mason del fatto che Ennis non confesserà mai.

L’avvocato allora, spinto da una meravigliosa Della, che ha lavorato come sempre benissimo nell’ombra, decide di interrogare Emily e questo ovviamente offre alla giuria la doppia prospettiva della difesa e dell’accusa, facendo emergere come Emily sia stata raggirata da Gannon e di come abbia perso tutto. Intanto Perry chiede a Pete Strickland di portare a termine un misterioso lavoro per lui e io ho gongolato, perché Pete mi è piaciuto moltissimo come personaggio e mi sono illusa sul suo ritorno.

Appassionata ed emozionante è stata l’arringa finale di Perry, mi ha fatto ricordare quelle spettacolari del Perry Mason di Raimond Barr, empatiche, forti, in grado di instillare dubbi anche al più deciso.

Dopo cinque giorni di consiglio, la giuria prende una decisione. Non possono esprimersi, il processo è nullo. Mason ha vinto perché Emily è libera e la donna corre alla Radiosa Assemblea a fingere che il bambino ritrovato sia suo figlio per provare a trovare un po’ di conforto.

Scopriamo poi che Pete ha pagato un giurato e la mia delusione si cancella quando capiamo che non ce ne sarebbe stato bisogno, dato che in tre hanno votato in favore di Emily. Pete saluta Perry e lo informa che andrà a lavorare per Burger, con mio sommo dispiacere. Sarà sostituito da Paul Drake che ha dato le dimissioni dalla polizia. Perdonatemi ma io non sono riuscita a empatizzare con questo personaggio, troppo silenzioso forse o non abbastanza approfondito, vedremo se riuscirà a conquistarmi come ha fatto Strickland.

Le scene finali sono bellissime e chiudono perfettamente il cerchio di questa stagione.

L’ufficio ha il nome di Perry sulla porta e Della tratta le sue condizioni lavorative con il capo, mettendolo ovviamente KO. Della l’ho amata, è stato il personaggio femminile che ho preferito, indomita, moderna, acuta, se non ci fosse stata lei, Perry Mason sarebbe ancora un detective squattrinato, senza alcuna fiducia in se stesso.

I detective Holcomb ed Ennis sono sul terreno della Lucky Lagoon e inaspettatamente il primo fa uccidere il secondo, attuando una specie di giustizia sommaria.

Alla fine, incontriamo Mason che va in un ristorante, indicandogli da Drake per incontrare sister Alice, che è la cameriera e ha capelli corti e scuri.

Perry le chiede che fine abbia fatto il corpo di Charlie e se davvero pensava di resuscitarlo, ma lei non risponde e parla di come siano entrambi soli e destinati a rimanere così.

È una scena dolce e malinconica e speriamo che ciò che dica Alice non sia vero e che entrambi possano trovare la dolcezza dell’amore che per motivi diversi non hanno conosciuto.

Gli ultimi secondi ci mostrano il nostro amato davanti al mare, che tira fuori dalla tasca la scatola di fiammiferi contenente il filo usato per cucire gli occhi di Charlie e lo soffia nell’Oceano. Questa storia è conclusa e si deve voltare pagina.

Arrivederci a presto e grazie di averci fatto innamorare di te e della tua voglia di verità…

Alla prossima stagione…

Serena Oro

Serena Oro
Lilian Gold

Lascia un Commento