Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Penny Dreadful: City of Angels – 1×08 – “Hide and Seek”

Recensione Serie Tv: Penny Dreadful: City of Angels – 1×08 – “Hide and Seek”

Hide and Seek

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Bentornate con il nuovo episodio di Penny Dreadful: City of Angels, se siete ancora qui vuol dire che questa serie vi sta piacendo e che sicuramente siete appassionate della serie madre (notizia flash: Netflix questa settimana la toglierà dal catalogo).

Non voglio dilungarmi troppo, quindi iniziamo subito a parlare dell’ottavo episodio. I misteri sono tanti ma alcuni finalmente sono stati in parte svelati, era ora!

Il dottor Craft finalmente ci rivela il suo vero cognome e il suo retaggio familiare: sostanzialmente è uno stronzo, ha “scaricato” la moglie in un manicomio e si è portato a casa Elsa e il “demoniaco” Frank; a casa mia c’è un

detto, perdonate il francesismo: “un pelo di f*** tira più di un carro di buoi” e ci siamo capiti. Il dottorino ha pensato a un manicomio perché non vuole che la moglie sveli la sua identità, furbo direte voi, assolutamente no! Resta un fesso, ma in fondo “buono”. Legato alla Germania, patriottico fino al midollo, non approva le idee di Hitler.

Elsa prova a manipolarlo, ma stavolta non riesce nel suo intento. Personaggio migliore della serie: Maria che cerca di proteggere i figli di Craft non solo da Frank, che credo sia un lontano cugino delle gemelle del film Shining, ma anche da Elsa. Le due donne oramai giocano a carte scoperte: il demone e la donna coyote, io tifo per l’ultima.

Tiago e Lewis finalmente con le loro indagini scoprono qualcosa, finora i due come detective facevano un po’ pena. Comunque il nazista Goff, Towsend e la madre di Molly sono tutti collegati con la famosa costruzione dell’autostrada, mah. I due detective saranno vittime di una sparatoria da parte di un misterioso uomo avvolto nell’ombra che fa un agguato alla Bonnie e Clyde. Non si capisce chi sia, ma io credo si tratti del braccio destro della madre di Molly; quest’ultima resta il personaggio più misterioso della serie, sento che mi darà grosse soddisfazioni. La grande manipolatrice alla fine non è Magda ma “l’angelica” Molly che ha irretito Tiago che si fa usare come un fantoccio. Lui scopre che la sorella è entrata a far parte del Tempio della sua amata, ci mette due secondi a sbollire la rabbia con quattro moine melense. Persino Lewis, che scopre la relazione tra i due, gli dice sostanzialmente che è un coglione.

Mancano due episodi alla fine della serie, spero che tutto abbia un senso e soprattutto voglio il sangue, il fuoco e i morti che ci erano stati promessi nel primo episodio.

Ci vediamo la prossima settimana con il penultimo episodio intitolato Sing, Sing, Sing! Pure i titoli ora sono un’incognita, speriamo bene.

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

Lascia un Commento