Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Outlander – 4×04 – “Common Ground”

Recensione Serie Tv: Outlander – 4×04 – “Common Ground”

Common Ground

Progetto grafico a cura di Sweetfire

 

Allora Sassenachs, sembra proprio che stiamo tornando all’Outlander dei vecchi tempi, certo non ci siamo ancora al 100%, ma l’ho trovato un gran miglioramento!

La storia riprende esattamente dal finale della scorsa puntata, i nostri hanno trovato il luogo dei loro sogni, per questo Jamie si reca dal Governatore Tryon per firmare i documenti che lo renderanno un colono a tutti gli effetti. Certo il sedicente Tryon è un uomo politico e abbastanza subdolo, ma il nostro Highlander non è decisamente uno sprovveduto e chiarisce subito la sua posizione.

Prima di partire per realizzare il nuovo progetto ci troviamo davanti a una scena tenerissima tra Claire e Marsali: la ragazza ha nostalgia della madre e teme di non essere all’altezza del nuovo ruolo che deve assumere: fare la mamma.

Iniziano i lavori per costruire la casa e Jamie e Claire sognano a occhi aperti guardando al futuro e pensando a come sarà una volta terminata. È stato bello per me ritrovare quella complicità che non avevo percepito negli scorsi episodi. Tutto sembra procedere per il meglio, ma … è Outlander, il “#maiunagioia” è sempre dietro l’angolo. Infatti, ben presto i nostri devono fare i conti con gli indiani.

Questo è il punto che mi ha fatto storcere un po’ il naso, i Fraser e gli indiani. Sarà un problema mio, ma ho trovato tutta la situazione banale e scontata. Gli indiani inizialmente fanno capire ai nostri di non volerli in quel luogo, ma arriva la soluzione perfetta: un orso, che poi orso non è; Jamie lo uccide e lo porta al loro accampamento in segno di pace. Si scopre però che tutto è tranne un animale, in realtà si tratta di un membro della comunità che era stato esiliato per aver stuprato una donna e solo nella foresta, era letteralmente impazzito. Grazie a questo evento si pongono le basi per una convivenza pacifica tra la tribù e il clan, si potrebbe dire che finisce tutto a “tarallucci e vino” e a Jamie viene dato un nome indiano: “Uccisore di orsi”.

Intanto nel 1971 Roger scopre che Jamie e Claire hanno vissuto a Fraser’s Ridge e rende partecipe Brianna che è entusiasta di sapere che i suoi genitori sono riusciti a ritrovarsi, il ragazzo le dice anche che la loro tenuta sorgeva esattamente nel luogo in cui si era tenuto il festival a cui avevano partecipato. Inizialmente lui, e anche io, abbiamo preso il suo silenzio come se fosse sopraffatta dall’emozione e invece no! La degna figlia di Jamie e Claire ha subito un piano pronto, tornare in Scozia e raggiungere i suoi, peccato che Roger abbia anche scoperto che i coniugi Fraser periranno durante un incendio, proprio nella loro tenuta e … a breve.

Insomma, puntata meno fiacca delle precedenti, ma con poche note di spicco da riportarvi. Visto che sono un tipo curioso, sono andata a leggere un po’ di spoiler qua e là e ho scoperto che d’ora in poi dovrebbe nettamente migliorare, quindi vi saluto e vi do appuntamento alla prossima settimana … ciao Sassenachs!

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS