Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione serie TV: Outlander -1×02- “Il castello di Leoch”

Recensione serie TV: Outlander -1×02- “Il castello di Leoch”

Outlander 1

Salve a tutte mie Fenici. Avevamo lasciato la nostra Claire al castello di Leoch, in attesa di conoscere il suo anfitrione.

Portata al castello, Claire viene scortata di fronte a Colum MacKenzie per essere giudicata. Il signore del castello intuisce le potenzialità della donna e con arguzia la porta a parlare di sè, per valutare se possa essere d’aiuto alla sua causa, o se invece costituisca un tangibile pericolo. Con la scusa di fornirle un’adeguata ospitalità, le tende dei tranelli, portandola a compromettersi.

In effetti le sue conoscenze sul periodo storico nel quale è capitata fanno sì che venga erroneamente sospettata di spionaggio. Anche per questa cosa Duncan istiga suo fratello alla cautela. Così, nonostante le iniziali promesse fatte alla donna, Colum decide di tenerla bloccata nel castello, negandole il permesso di tornare al luogo sacro, dove la precedente cerimonia l’aveva trasportata indietro nel tempo. Claire è convinta che, tornando lì, le pietre la riporteranno al punto di partenza. Unica sua consolazione, affranta e scoraggiata dalla situazione, è la vicinanza di Jamie. I frequenti contatti dovuti alle cure fornite al guerriero, hanno fatto sì che tra i due si stringesse un legame sin troppo intimo.Questa cosa non è sfuggita a determinate persone, che seguono con interesse lo svolgersi degli eventi.

Claire nota, nel signore del castello, una grave ed evidente malformazione ossea. Vorrebbe dare sollievo ad una situazione che sa bene, date la sua preparazione, essere penosa, ma le risorse dell’epoca le offrono poca possibilità d’intervento.

Andando in cerca di erbe medicinali e funghi, la nostra eroina s’imbatte in una certa Geillis, anch’essa esperta in erboristeria. Tra le due donne si sviluppa subito una certa intesa, così si ripromettono di vedersi al più presto, per godere della reciproca compagnia e per un proficuo scambio d’informazioni.

La vita al castello è difficile per Claire, che cerca di sfuggire agli sguardi indagatori di tutti, che sembrano quasi scrutarle l’anima.

Geillis è un personaggio interessante. Sagace e colta, scaltra ma audace, sa sempre quando farsi avanti e quando tacere. Una donna di quei tempi, ma che allo stesso tempo li precorre, capendo come sfruttare le occasioni date dal caso, per migliorare il suo status di vita. In Claire sembra vedere uno spirito affine, una luce nella sua oscurità, ma per il momento riusciamo a scorgere solo la punta dell’iceberg di quella persona così enigmatica e pragmatica.

Claire, a sua volta, si adatta in modo mirabile a qualunque tipo di situazione. Da bravo soldato qual era, non si scoraggia, mantiene il punto della situazione esplorando il territorio nemico, cercando in tutti i modi di sfuggire alla sua prigione, ma senza fretta, per non rischiare di compromettere la missione.

Tutti con il fiato sospeso, aspettiamo l’inizio della prossima puntata.

A presto Fenici!

 

Fulvia Elia

Avatar

Lascia un Commento