Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv: Oscuro Desiderio -STAGIONE 1-

Recensione Serie Tv: Oscuro Desiderio -STAGIONE 1-

Oscuro desiderio

Ciao a tutti, amanti delle serie TV!

“Il cuore, custode delle nostre verità, può tradirci con il suo battito. Perché la verità prima o poi salta fuori, per quanto possiamo sforzarci di seppellirla.”

Tale è l’interpretazione fornita dal giudice Leonardo – uno dei protagonisti del noir erotico di cui mi appresto a parlarvi – dopo la lettura de Il cuore rivelatore, racconto di Edgar Allan Poe. La novella narra di un uomo che compie un efferato assassinio in modo lucido e calcolatore, per poi cadere preda di allucinazioni che lo portano a sentire il battito del cuore della vittima. L’incessante martellare nella sua testa, unito alla paura di essere scoperto, avvolgono progressivamente l’omicida nelle ombre della follia, inducendolo a confessare infine il luogo in cui ha nascosto il cadavere. 

A scapito però delle affermazioni di Leonardo, niente è come appare… facciamo un passo indietro.

Alma è una stimata insegnante di legge ed è sposata con il giudice Leonardo Solares, uomo all’apparenza integerrimo, specializzato in cause di femminicidio. La coppia ha una figlia – Zoe – che sta studiando per diventare medico patologo.

Dopo vent’anni, il matrimonio tra i coniugi Solares inizia a manifestare segni di “stanchezza”; i rapporti intimi non sono più passionali come un tempo e la maggiore attenzione che l’uomo ha sempre riservato più alla carriera che alla propria famiglia sta pericolosamente portando Alma a un punto di rottura. A peggiorare una situazione già di per sé precaria, s’insinua nella mente della donna il sospetto che il marito abbia una relazione con la sua fedele assistente, Edith.

Per cercare di evadere un po’ dal suo insoddisfacente ménage quotidiano, Alma decide di trascorrere una serata di svago in un nightclub, in compagnia di Brenda, la sua migliore amica.

E Alma lo svago lo trova… ha le spalle larghe, i bicipiti torniti, sedere sodo, si chiama Darío e ha venticinque anni! Complice lo zampino di Brenda, la nostra insegnante di legge decide di farsi trascinare per una volta dal vortice del peccato. Una sola notte di sesso – si ripromette – che mai potrà succedere di male?

Dopo l’infuocata notte di passione, la donna tratta il suo giovane amante come un cane rognoso e lo mette alla porta. Il giorno dopo, confessa alla sua amica di aver tradito il marito e di essersene pentita – non credeteci, mente solo a sé stessa – poi riparte alla volta di casa perché deve preparare il prossimo seminario per l’università.

Ora vi chiederete… e quindi? Una donna con una vita un po’ spenta dopo anni di matrimonio si è lasciata andare a una folle notte di sesso con un ragazzo più giovane. Che sarà mai, non è la prima e non sarà l’ultima. È vero… ma un evento inaspettato spalancherà le porte di un clamoroso inferno.

Esteban – fratello di Leonardo, ex poliziotto costretto alla pensione a causa di un incidente che lo ha reso zoppo ed ex amante di Brenda – riceve un giorno una telefonata da un suo amico investigatore; la donna è stata trovata morta nella vasca da bagno, con le vene tagliate. Dalle prime rilevazioni sembrerebbe trattarsi di suicidio… Esteban però non è del tutto convinto e vuole vederci chiaro.

Un’analisi delle riprese registrate dalla videocamera di sorveglianza installata proprio di fronte alla villa di Brenda, mostrano che quest’ultima ha ricevuto una visita da Darío!

E che c’entra lui in tutto questo? Bella domanda… e non è tutto. Scopriremo che il giovane è laureato in giurisprudenza e un giorno si presenta in aula per frequentare uno dei seminari di Alma.

Che dite? Inizia a diventare un po’ più interessante l’intreccio, vero? Non lasciatevi ingannare dalle apparenze però, in questa storia nulla è come sembra e tutti hanno dei segreti.

Questo thriller a sfondo erotico mi ha davvero sorpreso; la storia tra Alma e Darío rappresenta solo l’incipit di un intreccio narrativo molto più complesso, fatto di intrighi e bugie che legano le vite dei protagonisti a un passato di punti ciechi e misteri irrisolti anche se chiari all’apparenza. I segreti che ciascun personaggio serba nel cuore, finiscono per essere un veleno a lento rilascio che porta inevitabilmente al tracollo chi nasconde una profonda ingenuità e debolezza di spirito, dietro una spavalda facciata di sicurezza e integrità morale.

Sconvolgente su questo piano è la figura di Leonardo: un uomo ambizioso – segna il più grande successo della sua carriera, chiudendo in tempo record un caso di stupro e omicidio di una bambina di cinque anni – che si fregia di ferrei principi morali che porta avanti con fierezza neanche fosse un eroe di guerra pluridecorato. Purtroppo, scopriremo che l’integerrimo giudice, tutto casa e lavoro, nasconde tanti di quegli scheletri nell’armadio che finiranno per seppellirlo nel momento in cui salteranno fuori. Con buona pace di Alma, che scoprirà di aver vissuto per anni con uno sconosciuto. Credetemi, alla luce delle sconvolgenti rivelazioni che arriveranno, il fatto che l’uomo abbia spesso sacrificato la famiglia a favore della carriera diventerà un’inezia rispetto alle sue reali responsabilità.

Ho trovato molto ben delineati anche i personaggi di Esteban e Brenda – i flashback ci mostreranno una coppia putrefatta dalla lussuria, dalla menzogna e dall’invidia.

A fronte del girotondo infernale animato da così tanti personaggi oscuri, la figura di Alma finisce per essere quella con minor spessore. Le conseguenze del suo momento di debolezza – più di uno in verità – le si ritorceranno contro come un boomerang, eppure ogni sua reazione resta sempre poco incisiva.

E Darío? Lui è la più grande sorpresa di questa serie. Come tutti, il giovane non è quello che sembra, eppure la verità non è così scontata e l’epilogo vi lascerà a bocca aperta.

In Oscuro Desiderio abbondano le scene di sesso e in ciò qualche utente ha voluto vedere dei punti di contatto con il film 365 dni. Personalmente non concordo; nella fiction messicana la passione è sempre indissolubilmente connessa all’oscurità che alberga nel cuore dei protagonisti, legati a doppio nodo da una sfilza di segreti che hanno interesse a tenere nascosti. In questo frangente, il sesso non rappresenta solo uno sfogo fisico ma è anche – e soprattutto – un ricatto che rinsalda dei rapporti che non avrebbero motivo di esistere se non fossero edificati sulla menzogna. La pellicola ispirata alla trilogia di Blanka Lipińska è un soft porn con un intreccio narrativo molto debole.

Ci sarà una seconda stagione? Com’è consuetudine di NETFLIX, prima di poter confermare la produzione di un seguito, si aspettano le statistiche di gradimento da parte del pubblico. Io credo che valga la pena di dare una possibilità a questo thriller perché la storia è ben articolata e piena di misteri che mi hanno lasciato senza sonno fino all’ultima puntata.

Speriamo che i quesiti che sono rimasti aperti in questa prima stagione non restino senza risposta.

Buona visione e alla prossima.

 

 

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento