Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv – Obi-Wan Kenobi – 01×06

Recensione Serie Tv – Obi-Wan Kenobi – 01×06

Parte VI

 

Bentornate, Fenici!

Mamma mia! Mamma mia!

Puntatona che chiude questa magnifica serie nel migliore dei modi e, soprattutto, speriamo in una seconda! Ce la devono per come si chiude questa!

Ma bando alle ciance e vediamo cosa succede. L’episodio è diviso in due storie parallele.

Tatooine.

Reva è alla ricerca di Owen Lars; cosa vorrà fare la ex Terza Sorella?

Mentre la nave dei fuggitivi è inseguita dallo Star Destroyer, Ben è combattuto sul da farsi. Per avere salva la vita deve consegnarsi a Vader; lui sa che lo vuole e dovrà chiudere il conto una volta per tutte, sacrificarsi come solo un vero Jedi può fare.

Su Tatooine, invece, Owen e Beru si preparano ad accogliere Reva; faranno di tutto per salvare Luke: una Beru Lars con le palle quando difende suo “figlio”.

Ben si congeda da Leia (e qui ho iniziato a piangere. Mannaggia, Disney, e mannaggia, Star Wars) e continua a  cercare conforto nelle parole di Qui-Gon, ma questi non dà nessuna risposta. Finirà con la morte di uno o dell’altro. Con una navetta si dirige sul pianeta e Vader lo insegue con la sua nave.

Lui non è un Jedi qualunque”

Su Tatooine, i Lars parlano a Luke: è il suo momento, sa cosa fare, proprio come quando i Tusken arrivano per depredare. Ora sono pronti per il nemico.

Una volta sul pianeta, Ben ha un sorriso spontaneo quando vede che Leia ha messo nella sua tasca Lola, quel droide infonde speranza anche a lui. Il duello è inevitabile, epico. Una sorta di combattimento “Mustafar Episodio III 2.0”. Stavolta Obi-Wan ritrova finalmente se stesso, il guerriero che era, ma Vader ha la meglio e lo seppellisce sotto le rocce e, credendolo morto, va via.

Hai fallito, Maestro”

Ma Ben è vivo e riemerge usando la Forza; ma soprattutto i figli di Anakin e Padmé gli danno la giusta spinta per riemergere in tutti i sensi possibili. Obi-Wan è una tempesta, è il sole che irrompe dopo un furioso uragano e la Forza è con lui. Corca de mazzate Vader fino a ridurlo uno straccio, rompendo il respiratore e squarciandogli la maschera.

Anakin non c’è più. Io sono ciò che ne resta”

Mi dispiace Anakin. Per tutto.”

Non sono il tuo fallimento Obi-Wan. Non sei tu che hai ucciso Anakin Skywalker, ma io”

Il mio amico è morto davvero. Addio Darth”

Pietà. E Vader è solo odio.

Ben sente Luke in pericolo e torna di corsa su Tatooine. Qui Reva vuole uccidere il bambino, ma non lo fa, si redime; lei ora sarà ciò che desidera, è libera. Sono entrambi liberi.

Mustafar.

Vader parla con Palpatine e questi si rende conto che il suo apprendista è ancora fissato con il vecchio Maestro.

“Kenobi non è niente per me. Io servo solo te, Maestro.”

Alderaan

La piccola Leia si veste da sola e, assieme alla sua famiglia, riceve Obi-Wan che è venuto a riportale Lola. Lei gli dice che dovrebbe dormire e finalmente Ben sorride di gusto, è libero. È stato bello il discorso che le fa, ricordando che ha le qualità di entrambi i genitori biologici.

Tornato su Tatooine, va via dalla caverna per trovare un posto migliore. Passa dai Lars e Owen gli fa vedere Luke e gli dona il modellino di navetta come giocattolo. Mentre è in viaggio, vede il Fantasma di Forza di Qui-Gon, ora sa che il suo addestramento avrà fine.

Io sono sempre stato qui, ma non eri pronto ancora a vedermi”

Considerazioni

Il finale con il botto!

Perché Star Wars è questo: un’altalena di emozioni e, poi, quello che non ti aspetti.

Un Obi-Wan che finalmente fa pace con se stesso; Anakin che lo assolve in qualche modo, dicendogli che non è colpa sua, ma è se stesso da biasimare, è stato lui a uccidere la prorpia parte umana. Obi-Wan ora è libero di diventare il Jedi che tutti noi conosciamo.

L’interpretazione di Ewan è stata SUBLIME, una caratterizzazione del personaggio stupenda. Senti tutto, percepisci ogni suo stato d’animo fino alla liberazione. Obi-Wan è lui in tutto e per tutto.

E ora la fangirl che è in me deve dirlo: ma quanto è figo Ewan McGregor?!?! Lo stile di combattimento, quelle mosse che sono solo del Jedi più forte ancora in vita, e quel “Hello there!”… sarà fanservice, ma ho goduto assai.

Anakin/Vader. Hayden è… lui è Anakin/Vader. La scena del duello, quando la maschera viene rotta, ricorda molto quella tra lui e Ahsoka nei cartoni. Mentre parla con Ben, la dualità della voce e la spada che vira dal rosso al blu, momenti alti di un cattivo dalle mille sfaccettature. Se in lui c’era ancora un po’ di bene, ora è stato seppellito da Vader. Almeno fino a quando non riemergerà in Episodio VI, con l’avvento di Luke.

Leia. La piccola Leia è stata una ventata di novità. L’ho adorata, così come adorato la sua caratterizzazione. Penso proprio che a Carrie Fisher sarebbe piaciuta.

Terza Sorella/Reva/Moses Ingram. Un NI. Un personaggio che poteva avere più spessore, ma che alla fine si è rivelato inutile. Messa lì per una vendetta che non c’è stata; però la scelta finale di non uccidere Luke e di essere lei a decidere chi diventare mi è piaciuto molto. Ci fosse stata anche una cosa simile per Ben Solo! Ma, no, uccidiamo il “cattivo” che poi non era cattivo, ma vittima di una sceneggiatura di merda e di un regista altrettanto di merda! Sì, mi riferisco a quell’insulto di Episodio IX. Non mi è passata e mai mi passerà.

I personaggi secondari son tutti perfetti e tutti ben caratterizzati.

Camei.

Imperatore Palpatine. Ian McDiarmid è sempre un piacere vederlo e Qui-Gon, Liam Neeson… lì ho cacciato un urlo.

Ma vogliamo parlare anche delle musiche? Il tema di Obi-Wan è stato appositamente composto dal maestro John Williams, con toni struggenti e bellissimi. E l’introduzione dei cari vecchi temi di Star Wars in questo episodio? La Marcia Imperiale su Mustafar, il tema della Forza su Alderaan e tanti altri.

Quindi questa serie è da rivedere! Anche in lingua originale, così da apprezzare la bellissima voce di Ewan (ma io sono di parte, il suo accento scozzese è… inserite qui una emojii con la bava). Anche se va un plauso ai nostri doppiatori, Francesco Bulckaen (la voce di Ben), Luca Ward e Francesco Pezzulli (Vader/Anakin).

La vostra Mal approva.

Serie da 5+++++++

Alla prossima.

Un saluto dalla vostra Mal.

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Francesca

Lascia un Commento